Mezzo milione di euro per l’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti con disabilità

Destinato alla zona socio-sanitaria aretina quasi mezzo milione di euro per l’inserimento di disabili nel mondo del lavoro. Infatti, a seguito del bando denominato “Fondo sociale Europeo, Programma operativo Regionale 2014-2020 Asse B- inclusione...

disabile1

Destinato alla zona socio-sanitaria aretina quasi mezzo milione di euro per l’inserimento di disabili nel mondo del lavoro. Infatti, a seguito del bando denominato “Fondo sociale Europeo, Programma operativo Regionale 2014-2020 Asse B- inclusione sociale e lotta alla povertà, servizi di accompagnamento al lavoro per persone disabili e soggetti vulnerabili”, promosso dalla Regione Toscana, il Comune di Arezzo, su delega della Conferenza dei sindaci della zona aretina, ha predisposto una manifestazione di interesse rivolta a soggetti che operano nel territorio sulle tematiche individuate, per costituire un tavolo di lavoro finalizzato alla co-progettazione.

Il tavolo di lavoro, composto da oltre 26 soggetti del privato sociale e da rappresentanti dei Comuni coinvolti e della Azienda Usl Sud Est, ha condiviso i contenuti, la metodologia e ha individuato il Consorzio Coob come capofila per la presentazione del progetto alla Regione. Il progetto, sull’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti con disabilità, quindi, è stato presentato con il partenariato di tutti i Comuni della zona aretina e della Azienda Usl sud est ed ha ottenuto un riconoscimento economico pari a quasi mezzo milione di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si è registrata una grande alleanza tra Comuni e soggetti coinvolti – ha commentato l’assessore alle politiche sociali Lucia Tanti. E c’è stata la dimostrazione di una significativa capacità professionale degli uffici comunali e dei soggetti che hanno partecipato alla stesura del progetto. E’ radicalmente cambiata la filosofia: passa il principio che sono i Comuni a mettersi in gioco insieme a tutti i soggetti del territorio, puntando su risorse destinate all’inserimento al lavoro e uscendo dalla logica puramente assistenzialista. Vince il modello di una zona socio – sanitaria forte, dove il Comune di Arezzo insieme a tutte le altre amministrazioni e alla Asl mette al centro il tema del lavoro per le persone con disabilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • LIVE | Regionali, euforia a centro sinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Elezioni Arezzo, affluenza ore 23: alle comunali è del 47,26%. Regionali e referendum: i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento