Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Aretini in partenza per l'estero e variante delta: la mappa europea del rischio

La grafica si riferisce agli ultimi dati disponibili, aggiornata al 15 luglio. Viene realizzata settimanalmente dall'Ecdc (European Centre for Disease Prevention and Control)

Agosto si avvicina e con l'approssimarsi del cuore dell'estate 2021 aumenta il numero di aretini che lasciano la provincia per concedersi qualche giorno di vacanza. La maggior parte dei connazionali sta scegliendo mete entro il confine dello Stivale: la Toscana, con la sua variegata proposta tra mare, arte, natura, è ad esempio apprezzatissima.

Ma tra le destinazioni scelte, alcune anche da tempo, ci sono pure quelle estere, come raccontano dalle agenzie viaggi di Arezzo. Tuttavia la ripresa dei contagi Covid, dovuta alla diffusione (anche nell'Aretino) della variante delta, particolarmente contagiosa, sta mettendo in allerta coloro che pensano di spostarsi in un Paese straniero per trascorrere le prossime ferie.

La mappa di rischio aggiornata al 15 luglio

Ed ecco la mappa settimanale (aggiornata al 15 luglio) delle zone di rischio nel resto d'Europa, dove si trovano le destinazioni burocraticamente più alla portata degli italiani: si va dal verde al rosso scuro, passando per giallo e rosso. Il territorio italiano, come si puà notare, rimane in verde, il colore che rappresenta il rischio minore per Covid 19, nella mappa epidemiologica dell'Ue realizzata dall'Ecdc (European Centre for Disease Prevention and Control). Peggiora - spiega invece un approfondimento di Today - la situazione nella penisola iberica: il Portogallo resta tutto in rosso, come la settimana scorsa, mentre la Spagna resta anch'essa in rosso, incluse le Canarie e le Baleari, ma con Catalogna, Castilla y Leon e Navarra che virano al rosso scuro, colore che segna il rischio massimo.

mappa-covid-ecdc-15-luglio-20210-3-2

In rosso anche tutta l'Olanda, con la provincia settentrionale di Groningen in rosso scuro. Rossi pure il Lussemburgo, la zona di Copenhagen in Danimarca, Creta e l'Attica in Grecia. In giallo Irlanda, l'Ile de France e la Francia meridionale (Paca, Midi Pyrenées, Linguadoca e Rossiglione), il Belgio, parte di Danimarca e Svezia, una provincia della Norvegia, il sud della Finlandia, la fascia costiera della Croazia e una parte della Grecia, sia continentale che insulare. Resta in rosso scuro Cipro. Tutto il resto è in verde.

Variante delta, come riconoscerla? L'intervista al primario Danilo Tacconi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aretini in partenza per l'estero e variante delta: la mappa europea del rischio

ArezzoNotizie è in caricamento