Attualità

Manutenzione e valorizzazione delle aree boschive: un bando del Comune

La procedura si inserisce nel piano recentemente approvato per la valorizzazione delle aree boschive

La giunta di Cavriglia nel 2018 aveva adottato il “Piano di gestione dei tagli del patrimonio boschivo ai sensi della legge forestale della Toscana 39/2000”. Il “Piano dei tagli” ha una durata decennale e stabilisce gli interventi di manutenzione e valorizzazione delle aree boschive. In questo senso è aperto dal 13 febbraio e fino a fine marzo 2021 il bando per la vendita di due lotti di bosco in piedi facenti parte del patrimonio forestale del comune. Il bando segue la programmazione, che principalmente prevede tagli e diradamenti, e vuole  garantire un prelievo annuo costante, massimo e sostenibile in modo da favorire la rinnovabilità e la valorizzazione dei boschi. Si tratta di uno strumento di programmazione unico che interessa un territorio, come quello del Comune di Cavriglia, occupato per buona parte dal verde.

Il territorio di Cavriglia ha infatti un’estensione totale di 60,87 km quadrati pari a 6.087 ettari di cui, secondo i dati forniti dalla Regione Toscana nel 2013, il 56,47% risulta essere territorio boscato e/o ambiente semi-naturale. All’interno del proprio territorio l'amministrazione è proprietaria di circa 617 ettari. Di questi circa 345 ettari sono territori boscati o assimilati a boschi.

Il bando aperto proprio in questi giorni ed appunto in scadenza a fine marzo 2021 riguarda  due lotti: il primo, a propria volta suddiviso in sei aree nelle località Costa al Cerro e Casa al Monte per un totale stimato di circa 2630 metri cubi di legna da ardere ricavabili, ed un secondo in località Il Basi per circa 1200 metri cubi di legna ottenibili. L'assegnazione è riservata alle aziende iscritte all'elenco delle ditte boschive alle quali è riferita la Legge Regionale 39/2000, e prevede una base d'asta di 3.786,00 euro per il primo lotto e 1.800 euro per il secondo.

Le aziende interessate, che dovranno far pervenire la propria offerta al rialzo tassativamente entro le ore 13.00 del 30 marzo 2021, dovranno dimostrare anche ovviamente di essere in regola con le norme relative alla sicurezza sul lavoro e con le assicurazioni antinfortunistiche, previdenziali e di Responsabilità Civile verso terzi.

L'offerta deve essere inoltrata per posta o a mano all'indirizzo Comune di Cavriglia viale Principe di Piemonte 9, 52022 Cavriglia (Ar) ed il termine temporale sopra scritto è perentorio (non fa fede il timbro postale ma l'avvenuta ricezione).

L'aggiudicazione avverrà in favore della migliore offerta in rialzo rispetto al prezzo base e al fine di favorire la partecipazione di più ditte, l'Amministrazione Comunale intende aggiudicare i lotti a soggetti diversi.

La ditta concorrente, qualora formuli offerta per entrambi i lotti, deve dunque indicare quale sceglie in via prioritaria e resta inteso che l'eventuale aggiudicazione dell'altro lotto potrà avvenire solo in assenza di ulteriori offerte valide.

Il termine dei lavori a seguito dell'assegnazione del bando è indicato per la fine di agosto 2022. Bando ed allegati sono disponibili nella sezione “bandi e concorsi” del portale istituzionale del Comune www.vivicavriglia.it

Nel corso degli anni – ha affermato il sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni - attraverso varie iniziative abbiamo sempre mostrato grande attenzione nei confronti delle politiche per la valorizzazione del verde. Il “Piano dei tagli” si concretizzerà fino al 2028 e questo bando è la prima iniziativa in tale senso. Proseguiremo con continuità con la manutenzione seguendo precisi dettami sulla rinnovabilità delle essenze.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione e valorizzazione delle aree boschive: un bando del Comune

ArezzoNotizie è in caricamento