rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità Centro Storico / Piazza San Jacopo

I colori dell'Ucraina in piazza San Jacopo, la testimonianza di Lilia Chapkis. Preghiera in duomo

L'evento promosso da Marco Donati e Arezzo in Azione ha visto la partecipazione anche dell'assessore Scapecchi e alcuni consiglieri comunali di maggioranza. In serata la veglia in cattedrale promossa dal vescovo

Si è svolta oggi un'altra partecipata manifestazione per la pace ad Arezzo. E stasera è il turno della veglia di preghiera in duomo, organizzata dal vescovo di Arezzo Riccardo Fontana.

I partecipanti

Oggi i manifestanti si sono ritrovati intorno alle 16 in piazza San Jacopo: l'iniziativa è stata promossa da Arezzo in Azione, la declinazione aretina del partito di Calenda guidata da Lucia Cherici, e dal consigliere comunale di opposizione, capogruppo di Scelgo Arezzo, Marco Donati. Un'iniziativa che ha raccolto adesioni politiche trasversali, c'erano infatti, oltre all'altra consigliera di Scelgo Arezzo Valentina Sileno, anche l'assessore allo Sport Federico Scapecchi e diversi consiglieri comunali della maggioranza di centrodestra, come Simon Pietro Palazzo, Mattia Delfini e Ilaria Pugi di Ora Ghinelli, Piero Perticai della Lega. C'era anche Gianni Ulivelli, di Italia Viva. Commovente l'intervento dell'ucraina Lilia Chapkis, ballerina classica da anni residente ad Arezzo, madre dell'attrice Anna Safroncik. Lilia ha parlato dei bombardamenti di Kiev, sua città natale, e la paura per i conoscenti che vivono lì, tra cui il padre di Anna.

Manifestazione per la pace in piazza San Jacopo

Gli altri eventi

Stasera, inoltre, è in programma una veglia di preghiera per la pace organizzata dalla diocesi di Arezzo in duomo. Ieri invece si è svolta una manifestazione a Poggio del Sole, promossa da Cgil, Cisl, Uil, Arci, Acli, Anpi, Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra (Anvcg), Emmaus, Chimera Arcobaleno Arcigay e Federazione degli Studenti aderito anche Pd, Sinistra Italiana, Arezzo 2020 e il centro Enrico Berlinguer.

I commenti all'evento di piazza San Jacopo

"Oggi abbiamo preso parte alla manifestazione promossa da Marco Donati a sostegno del popolo ucraino. Insieme a noi tanti concittadini commossi e solidali contro la guerra", spiega Scelgo Arezzo. E Marco Donati ha aggiunto: "Grazie alle centinaia di persone che in questo freddo pomeriggio hanno partecipato in piazza San Jacopo al presidio a supporto del popolo ucraino. Grazie, in particolare, ai nostri concittadini di origine ucraina che ci hanno commosso con testimonianze cariche di preoccupazione per il loro Paese, per i loro familiari, per i loro amici. In particolare alla grande artista Lilia Chapkis. Questa piazza, oggi, non cambierà le sorti del conflitto ma, con la speranza che le bombe cessino presto di esplodere, sarà utile domani ad Arezzo e all’Italia per costruire un’Europa più forte nella quale allontanare con forza lo spettro della guerra". Mentre l'assessore Scapecchi ha scritto su facebook: "Le manifestazioni di queste ore in tantissime piazze italiane ed europee non hanno il potere di fermare fisicamente i missili, ma hanno la grande forza di risvegliare le coscienze, magari anche quelle di coloro che possono decidere di cessare il fuoco. Anche ad Arezzo abbiamo voluto esprimere la nostra solidarietà e vicinanza al popolo ucraino, ma anche al popolo russo, che ha dimostrato chiaramente ed apertamente di non volere questa guerra".

Immagini tratte dai profili facebook di Scelgo Arezzo e Federico Scapecchi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I colori dell'Ucraina in piazza San Jacopo, la testimonianza di Lilia Chapkis. Preghiera in duomo

ArezzoNotizie è in caricamento