Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

Mai più bimbi dimenticati in auto. Il Casentino vara "Sms Nido" dal 3 luglio

Dopo la tragedia di Castelfranco di Sopra il Casentino reagisce con un azione ben precisa per aiutare i genitori, per evitare che i bimbi piccoli, possano essere dimenticati in auto. La proposta è arrivata dal Comune di Castel Focognano ed è stata...

Dopo la tragedia di Castelfranco di Sopra il Casentino reagisce con un azione ben precisa per aiutare i genitori, per evitare che i bimbi piccoli, possano essere dimenticati in auto. La proposta è arrivata dal Comune di Castel Focognano ed è stata accettata e promossa dalla Conferenza dell'Educazione e dell'Istruzione del Casentino, in collaborazione con tutti i soggetti gestori dei nidi pubblici e privati che operano in vallata. Si chiama "Sms Nido" un nuovo servizio di avviso in favore delle famiglie dei bambini iscritti ai nidi d'infanzia in caso di assenza non precedentemente comunicata.

"Come conferenza zonale dell'istruzione - ha detto Eleonora Ducci, Sindaco di Talla e presidente della conferenza stessa - abbiamo recepito una proposta che ci è stata presentata dal Comune di Castel Focognano, e vista la sensibilità di amministratori e operatori al tema della sicurezza dei bambini e del sostegno alle famiglie, siamo riusciti ad attivare un sistema di avviso dei genitori dei piccoli iscritti al nido che risultano assenti e per i quali non sia stato dato un preavviso in merito da parte della famiglia".

Visti purtroppo anche i recenti e tragici casi di bimbi dimenticati in auto da genitori convinti di averli lasciati come ogni giorno all'asilo nido, il servizio in questione sarà un ulteriore promemoria per allertare il numero comunicato dalla famiglia. Anche se siamo ormai vicini alla fine dell'anno educativo 2016-2017 si è deciso di partire subito, e infatti Sms Nido sarà attivo a partire da lunedì 3 luglio.

È prevista dunque l'effettuazione di una chiamata e l'invio di un Sms alle famiglie dei bambini assenti senza che vi sia stato, da parte dei genitori, un preavviso rivolto agli operatori del nido.

"Sarà comunque cura di tutti i soggetti coinvolti nella gestione dei nidi - conclude Eleonora Ducci - sensibilizzare le famiglie a prestare maggiore attenzione nell'avvisare il servizio ogni qualvolta il proprio bambino non potrà recarsi al nido. Ci tengo infine a ringraziare gli attori di questo progetto che ha incontrato la massima disponibilità e collaborazione da parte di tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mai più bimbi dimenticati in auto. Il Casentino vara "Sms Nido" dal 3 luglio

ArezzoNotizie è in caricamento