Maestri "bocciati" dal Consiglio di Stato: "Questa non è Buona Scuola ma scuola alla buona"

"Questa non è la Buona Scuola ma una scuola alla buona". L’amarezza è quella di chi per anni ha faticato con impegno e dedizione per raggiungere un obiettivo che, dopo tanti sacrifici fatti, sfuma davanti agli occhi. Sono in tutto seicento gli...

manif maestri7

"Questa non è la Buona Scuola ma una scuola alla buona".

L’amarezza è quella di chi per anni ha faticato con impegno e dedizione per raggiungere un obiettivo che, dopo tanti sacrifici fatti, sfuma davanti agli occhi.

Sono in tutto seicento gli insegnanti aretini che rischiano il proprio posto di lavoro a causa di una sentenza del Consiglio di Stato che ha di fatto rimodulato duramente gli accessi all’interno delle graduatorie ad esaurimento.

Questa mattina, una delegazione guidata dai rappresentanti sindacali di Cgil e Uil ha incontrato il prefetto di Arezzo Clara Vaccaro per fare il punto su una questione che in tutta Italia coinvolge ben 43mila docenti.

Ma chi sono gli insegnanti che rischiano di vedere la propria cattedra svanire nel nulla?

Si tratta di quella categoria di diplomati magistrali prima del 2002. Uomini e donne con alle spalle anni di gavetta e di pratica nelle scuole del territorio e che, negli ultimi anni, sono stati protagonisti loro malgrado di una lunga e complicata storica che, come ultimo atto, ha visto il 20 dicembre scorso il pronunciamento del Consiglio di Stato attraverso il quale è stato negato loro il diritto di essere inseriti nelle graduatorie ad esaurimento. Una sentenza inaspettata per i sindacati e che ha ribaltato precedenti giudizi finendo per dare ragioni alle tesi del Ministero che fino al 20 dicembre erano state considerate irricevibili.

Secondo quanto stabilito dal Consiglio di Stato i diplomati in questione avrebbero dovuto presentare nel 2007, a pena di decadenza, la domanda di inserimento nelle graduatorie ad esaurimento e inoltre, avrebbero dovuto impugnare il decreto di aggiornamento degli stessi elenchi del 2007. In aggiunta a questo è stato sancito che il diploma magistrale conseguito prima del 2002 non ha valore abilitante, ma consente solo la partecipazione ai corsi abilitanti ed alle procedure concorsuali.

Alla manifestazione di questa mattina hanno preso parte le delegazioni sindacali di Cgil e Uil

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Codice giallo per pioggia e temporali: l'elenco dei comuni aretini interessati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento