rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Madonna del Conforto, 90 volontari pronti ad aiutare i fedeli. Sisi: "Uniti dalla pandemia, ne abbiamo fatto tesoro"

11 associazioni che si ritroveranno per offrire i loro servizi nel giorno in cui Arezzo festeggia la sua protettrice. "Percorsi per accedere in cattedrale"

Undici le associazioni coinvolte, 90 i volontari mobilitati, 16 le ore di servizio da coprire. Il mondo del volontariato - come sempre - si rimbocca le maniche e nella giornata di domani sarà presente al fianco dei fedeli, affinché la città possa celebrare la Madonna del Conforto. Il 15 di febbraio è un giorno speciale per Arezzo, quello nel quale la popolazione rende omaggio alla Vergine che protegge ogni giorno la città, come fece nel lontano 1796. 

Dopo gli anni della pandemia, durante i quali le rigide regole sul distanziamento sociale hanno modificato le abitudini dei fedeli, limitando di fatto anche l'accesso in cattedrale, quest'anno le visite potranno essere compiute con più libertà. Anche se il grande flusso di aretini atteso per l'intera giornata ha portato a predisporre ingressi e uscite separate in modo da far defluire meglio la folla. E proprio in questi frangenti che la presenza dei volontari si fa ancora più preziosa. 

"Ringrazio la diocesi - spiega Flavio Sisi - per la fiducia che mi ha dimostrato. Il Covid ha lasciato grandi problemi, ma, con il senno di poi, possiamo dire di aver imparato anche qualcosa di positivo. In particolare per la festa della Madonna del Conforto in questi anni è stata organizzata una gestione dei flussi efficace che verrà riproposta. Ovviamente non ci sarà il distanziamento, ma si cercherà di dare un ordine". 

Come? L'ingresso in cattedrale avverrà dalla porta di Mezzogiorno, ovvero quella laterale, mentre all'uscita gli aretini saranno convogliati verso la porta che si trova alla lato dell'ingresso principale. Per garantire che tutto fili liscio, ma anche per aiutare gli aretini che avranno necessità di supporto ci saranno i volontari, tutti coordinati da Sisi e da Nico Ambrosini dei Cavalieri di Malta (sempre presenti per questa ricorrenza). 

Anche prima della pandemia il mondo del volontariato si è sempre stretto alla Madonna del Conforto, rendendosi disponibile in questo giorno di festa. Dalle pubbliche assistenze alle Misericordie, dalla Croce Rossa agli scout. Quest'anno lo faranno con una organizzazione (già approvata dalla Prefettura) ancora più puntuale. 

"Vorrei citare e ringraziare i Cavalieri di Malta, la Racchetta, e le altre associazioni che saranno presenti sul sagrato del duomo per aiutare i fedeli: l'associazione nazionale Vigili del fuoco, le associazioni di carabinieri, bersaglieri, finanzieri, la Misericordia, la Croce Bianca e la Croce Rossa. Il Covid ci ha uniti per caso - conclude Sisi - e noi ne abbiamo fatto tesoro. E tutti insieme saremo a fianco della città e della sua patrona". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonna del Conforto, 90 volontari pronti ad aiutare i fedeli. Sisi: "Uniti dalla pandemia, ne abbiamo fatto tesoro"

ArezzoNotizie è in caricamento