menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' il giorno della Madonna del Conforto. Dopo il Covid il ritorno di Bassetti

Cattedrale in versione anti assembramenti con termoscanner e controlli. Numero contingentato di persone per ogni messa

Misure straordinarie per il Covid e il rispetto della zona arancione in cui si trova da due giorni la Toscana, ma oggi è il giorno della festa della Madonna del Conforto, così tanto sentita dagli aretini e che in questo difficile tempo di pandemia assume un significato ancora attuale, perché quello che sta accadendo da un anno è comunque un terremoto sanitario, sociale, economico.

Arezzo si appella quindi all'effige sacra conservata nella cappella a lei dedicata all'interno della Cattedrale. Tante le modifiche che si sono rese necessarie: ingressi blindati, percorsi stabiliti, contapersone e termoscanner.

Gli orari delle messe

Le messe - della durata di 40 minuti - a partire dalla Novena che è iniziata il 6 febbraio si svolgeranno dalle ore 7 alle ore 18. L'ultima funzione religiosa del 15 febbraio, quella che solitamente è celebrata in tarda serata da don Alvaro, sarà anticipata alle 20 in modo da permettere ai fedeli di rientrare nelle proprie abitazioni per le 22, quando scatta il coprifuoco. 

I fedeli sono stati invitati a partecipare fin dalla Novena, con la viva raccomandazione di non accorrere tutti in duomo oggi tra le 10 e le 12 rischiando di creare pericolosi assembramenti. Alla messa solenne parteciperanno i vescovi della Toscana e anche monsignor Gualtiero Bassetti.  "Durante la malattia (aveva contratto il Covid ndr) Bassetti mi ha chiesto di pregare la Madonna del Conforto per lui - ha detto Fontana, commosso -, perché in quel momento non sarebbe potuto venire ad Arezzo. Ma aveva promesso per le celebrazioni ci sarebbe stato." E così sarà.

Le misure straordinarie

Le misure straordinarie sono state adottate dal tavolo per la sicurezza che si è riunito nei giorni scorsi. All'esterno del duomo ci sono cinque punti di controllo (una sorta di "cerchio" intorno alla cattedrale): al parcheggio Pietri, a Piaggia del Murello, in via dei Pileati e nella piazza del Comune. Qui le forze dell'ordine vigileranno e daranno informazioni ai fedeli. 

Si può entrare in cattedrale solo dalla "Porta di Mezzogiorno", ovvero il portone laterale al quale si potrà accedere solo arrivando dal Prato. Transenne saranno poste per far affluire un fedele alla volta.  Ad ognuno sarà misurata la temperatura con termoscanner e ci sarà l'igienizzazione delle mani. All'interno della cappella potranno restare 300 persone: 250 per la messa e le altre 50 in fila per uno per avvicinarsi all'altare della Madonna del Conforto e ricevere la benedizione ma senza acqua Santa. Poi i percorsi per le uscite: dopo la messa (che avrà una durata di 40 minuti) i fedeli dovranno seguire le indicazioni ed evitare assembramenti all'interno della Cattedrale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento