Attualità

Maculopatia, anche ad Arezzo gli screening gratuiti salva vista

Ha preso il via anche ad Arezzo la Prima Campagna Nazionale di Prevenzione e Diagnosi della Maculopatia, promossa su tutto il territorio nazionale da CAMO (Centro Ambrosiano Oftalmico) e dall’Ospedale San Raffaele di Milano, con il patrocinio del...

occhio oculista

Ha preso il via anche ad Arezzo la Prima Campagna Nazionale di Prevenzione e Diagnosi della Maculopatia, promossa su tutto il territorio nazionale da CAMO (Centro Ambrosiano Oftalmico) e dall'Ospedale San Raffaele di Milano, con il patrocinio del Ministero della Salute e della SOI (Società Oftalmologica Italiana).

L'iniziativa prevede, fino al 23 febbraio prossimo, visite oculistiche gratuite presso venti Centri italiani aderenti. Ad Arezzo, i cittadini interessati potranno recarsi presso la Divisione Oculistica dell'Ospedale San Donato, in Via Pietro Nenni 20. Per usufruire dello screening gratuito è sufficiente prenotare la propria visita sul sito www.maculopatie.com. L'équipe di specialisti guidati dal dottor Andrea Romani, sarà a disposizione per diagnosticare la presenza di qualsiasi forma di maculopatia ed eventualmente suggerire le opportune terapie. La Campagna è indirizzata a persone di età superiore a 50 anni, periodo della vita in cui solitamente si possono presentare le prime avvisaglie della malattia. Le maculopatie determinano, nel lungo periodo, una grave riduzione della capacità visiva e una severa distorsione della vista che possono gravemente alterare la qualità di vita del paziente, sino a condurlo alla cecità. Nella sua forma iniziale, la malattia si presenta senza sintomi, per questo è indispensabile la diagnosi precoce.

"Si tratta di un'importante iniziativa per controllare lo stato di salute della macula, cioè quella parte della retina dove si trovano i fotorecettori che sono responsabili delle principali funzioni visive - spiega il direttore Romani - In queste settimane sarà possibile sottoporsi a screening ed esami gratuiti. I segnali che devono mettere in allarme sono il graduale calo della vista, la difficoltà nella lettura, la comparsa di macchie scure al centro del campo visivo. Sono patologie in aumento per l'allungamento della vita media. Controllare la vista e sottoporsi agli esami specifici rappresenta un ottimo strumento di prevenzione".

Il mese della prevenzione e diagnosi delle maculopatie, supportato da un panel di sponsor prestigiosi (Allergan, Bayer, Novartis, SIFI, SOOFT e Zeiss), nasce dai risultati di un'indagine demoscopica a livello nazionale commissionata dal dottor Lucio Buratto, Direttore Scientifico del Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO) e dal professor Francesco Bandello, Ordinario di Oftalmologia e Direttore della Clinica oculistica dell'Università Vita-Salute, Istituto scientifico San Raffaele di Milano. I dati hanno mostrato che solo il 10 per cento degli italiani ha una conoscenza e una consapevolezza della gravità della maculopatia, sia essa dovuta alla degenerazione senile, sia al diabete.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maculopatia, anche ad Arezzo gli screening gratuiti salva vista

ArezzoNotizie è in caricamento