Attualità

Luci, telecamere e wifi al Pionta. Ghinelli e Gamurrini presentano il progetto, poi eventi e recinzione

Una nuova illuminazione, l'installazione di telecamere di videosorveglianza e la predisposizione per un eventuale servizio wi-fi. Il progetto tecnico è pronto e sarà appaltato entro la fine dell'anno. I lavori riguardano il parco del Pionta e...

Una nuova illuminazione, l'installazione di telecamere di videosorveglianza e la predisposizione per un eventuale servizio wi-fi. Il progetto tecnico è pronto e sarà appaltato entro la fine dell'anno. I lavori riguardano il parco del Pionta e fanno parte pienamente della sua riqualificazione così come previsto nel protocollo di intesa tra Comune, Azienda Usl 8 di Arezzo, Provincia, Università degli studi di Siena e Soprintendenza per i beni architettonici, storici, artistici ed etnoantropologi che fu firmato con la precedente amministrazione.

I lavori avranno un costo complessivo di 480 mila euro che saranno ripartiti tra gli enti proprietari: 40% coperti dal Comune di Arezzo, 40% dalla Asl e 20% dall'Università.

"I progetti individuati inizialmente non erano organici, abbiamo quindi adottato una progettazione complessiva molto più ampia che comprende il rifacimento dei vialetti, la sistemazione del verde pubblico, ma anche una nuova illuminazione, un servizio wi-fi e un sistema di videosorveglianza. L'area di proprietà della Asl, più verso l'ospedale e oggi più problematica, sarà quindi più sicura. L'attenzione sul Pionta non si abbassa, vogliamo restituirlo agli aretini. Entro fine anno i lavori verranno appaltati. Per la pista ciclabile sono già in corso gli interventi che avranno una durata di quattro mesi. Intanto le varie associazioni sono già all'opera con le loro attività all'interno del Pionta" ha detto il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini.

Punti luce, nuove telecamere e predisposizione wifi, sono un passo avanti, ma non basta, restano le palazzine pericolanti e una parte importante del parco non ancora recintata, un problema per la sicurezza individuato anche dalla Prefettura. Se per quanto riguarda il recupero di alcuni immobili alcuni fondi arriveranno dal governo con il finanziamento per le aree degradate, sulla recinzione ha spiegano il sindaco Alessandro Ghinelli:

"La parte comunale del parco è già recintata, quelle degli altri proprietari ancora no. Andrà fatto un nuovo accordo con Asl e Università per completare la recinzione. Si tratta di interventi che mirano a mantenere come principale obiettivo la sicurezza dei cittadini e di tutti gli utenti che frequentano il parco del Pionta, rendendo tali spazi più confortevoli e vivibili, oltre a valorizzarne gli aspetti storici, artistici ed ambientali"

Il progetto

Gli interventi prevedono, mediante la nuova installazione ed eventuale rimozione di quanto esistente, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione costituito da apparecchi di recente generazione con tecnologia a led, a servizio dei percorsi dislocati all'interno del parco e delle relative aree verdi. Questa tecnologia, infatti, oltre a garantire i valori d'illuminazione minimi necessari, permette il rispetto del contenimento energetico e dei costi di manutenzione con conseguenti benefici in termini economici e ambientali. La riqualificazione comprende, inoltre, la nuova installazione di un impianto di videosorveglianza a copertura dell'intera area, mediante il montaggio di telecamere day/night ad alta risoluzione e a colori, poste sulla cima di alcuni sostegni impiegati anche per la pubblica illuminazione e/o sulle pareti degli edifici. Saranno collegate attraverso una nuova infrastruttura in fibra ottica fino alla centrale che già si trova nella Scuola IV Novembre collegata al sistema di videosorveglianza esistente, connesso alle centrali delle forze dell'ordine.

La distribuzione dell'impianto di videosorveglianza comprende anche la predisposizione per la realizzazione di un eventuale servizio wi-fi all'interno del parco. Gli eventi Intanto parallelamente ai lavori va avanti anche il coinvolgimento delle associazioni del territorio per portare al Pionta eventi e cittadini che gli possano dare nuova vita. Dopo il successo della Parco Corsa, il 2 maggio ci sarà un nuovo evento della Polisportiva di Policiano, l'associazione A Piede Libero continua a organizzare allenamenti al Pionta ed è in progetto anche qualcosa legato al fitness portando le palestre a fare le loro attività all'area aperta.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci, telecamere e wifi al Pionta. Ghinelli e Gamurrini presentano il progetto, poi eventi e recinzione

ArezzoNotizie è in caricamento