rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Attualità

Comune di Arezzo porta dal giudice civile Centria e chiede 3milioni di euro di arretrati

L'amministrazione è proprietaria delle reti di distribuzione nelle quali passa il gas. Un contratto, adesso scaduto, regolava il rapporto con Centria

Contenzioso in atto tra il Comune di Arezzo e Centria, la società del gruppo Estra che si occupa delle reti per la distribuzione del gas. Tutto ruota intorno alla considerevole cifra di 3.131.466 euro di arretrati non pagati corrispondenti ai canoni per l'uso delle reti impiantistiche nel territorio che sono di proprietà del Comune di Arezzo. Il contratto che regolava il rapporto tra di loro è scaduto e adesso Centria opera in regime di proroga. n questo contesto sembra non ritenere di dover pagare lo stesso canone e quindi ha fermato le erogazioni verso l'amministrazione. 

Contenziosi di questo tipo sono nati anche in altri comuni della provincia di Arezzo e non solo. Come riporta il Corriere di Arezzo, di fronte al lodo arbitrale Figline Incisa, Montevarchi e Cavriglia hanno già avuto ragione del pagamento preteso.

Il Comune di Arezzo, assistito dall'avvocata Lucia Rulli ha depositato la richiesta di fronte al giudice civile Nadir Sersale. C'è attesa per il verdetto perché la cifra è importante per entrambe le parti. Centria è seguita dall'avvocato Stefano Ferla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Arezzo porta dal giudice civile Centria e chiede 3milioni di euro di arretrati

ArezzoNotizie è in caricamento