rotate-mobile
Attualità

In libreria "Il genitore strategico. Vincere le sfide con i figli senza combattere"

Il genitore strategico attraversa il terreno della soggettività umana proponendosi come strumento di aiuto familiare non solo per i genitori, ma anche per educatori, terapeuti della famiglia e chiunque si occupi di adolescenti

Il saggio è scritto a quattro mani dagli psicologici e psicoterapeuti Maria Tinto e Ludovico Carnile, ed è pubblicato dalla Csa Editrice nella collana Educazione.

Per molti ragazzi l’adolescenza è una trappola da cui è difficile uscire, per altri uno stato confusionale in cui continuano poi a permanere a lungo. Abituati come siamo agli stereotipi e alle diagnosi, quando parliamo di adolescenti non teniamo conto delle trasformazioni che avvengono in quell’età a livello mentale, e quanto siano importanti le relazioni di attaccamento infantili per scongiurare i pericoli a cui potrebbero ritrovarsi esposti.
È possibile per i giovani vivere quella fase senza incorrere in troppi rischi e fare danni a se stessi e agli altri? Gli autori suggeriscono ai genitori come comprendere, relazionarsi e comportarsi con i loro figli.
Il libro mette in luce quelli che sono i principali pericoli a cui i ragazzi sono esposti e le conseguenti alterazioni psicologiche a cui possono andare incontro. Dalle paure trasmesse dai genitori alle alterazioni mentali dovute alla condizione di fragilità emotiva, dal ritiro sociale degli hikikomori alle aberrazioni emotive dei “smemorandi” digitali, dai pericoli in aumento del Web a quelli devastanti delle droghe. Il genitore strategico attraversa il terreno della soggettività umana proponendosi come strumento di aiuto familiare non solo per i genitori, ma anche per educatori, terapeuti della famiglia e chiunque si occupi di adolescenti.

Maria Tinto è psicologa clinica e psicoterapeuta a indirizzo breve strategico, Giorgio Nardone model’s. È laureata con lode e iscritta all’albo degli Psicologi del Lazio. Si è specializzata in Disturbi della Sessualità presso l’Università di Pisa.
Esperta in Psicologia del trauma, è Educatrice Professionale socio-pedagogica e Consulente Giuridico e Giornalista. Attualmente è psicoterapeuta ufficiale del Centro di Terapia Strategica di Arezzo e svolge la sua attività di psicoterapeuta presso gli studi di Roma e Caserta. Si occupa di ricerca nell’ambito delle dinamiche disfunzionali sia della famiglia che della coppia. Appassionata di scrittura e di poesia, ha pubblicato due libri di poesie “Come un volo di gabbiani” nel 1989 e “Emozioni intumescenti” nel 2006. Nel 2017 ha pubblicato con Fabbrica dei Segni l’opera “I bambini non nascono cattivi”, saggio sull’infanzia e sulle difficoltà dei genitori con i figli minori, con il quale vince il Premio letterario nazionale “Autori Italiani”. È l’autrice del manuale “Coronavirus: strategie per fronteggiare le insidie psicologiche” pubblicato in eBook nel 2020.
 
Ludovico Carnile è laureato in psicologia con lode, psicoterapeuta a indirizzo breve strategico Giorgio Nardone model’s. È psicoterapeuta Ufficiale del Centro terapia Strategica di Arezzo. Svolge la professione presso gli studi di Caserta e Torre del Greco ed è docente per l’area sociale e psicologica presso agenzie di formazione accreditate dalla Regione Campania.
Ha pubblicato “Co-esserci, esperienze gruppali di counseling fenomenologico” con Kimerik nel 2004. Ha pubblicato sul libro “Salute mentale, migrazione e pluralismo culturale” il testo “Crisi della presenza e abuso di sostanze: una prospettiva transculturale”, editrice ALPES. Ha pubblicato sul libro “Nella terra di Nessuno…”, Edizioni Universitarie Romane, il testo “Giano il mio autre monde”. Nel 2013 ha collaborato alla stesura dell’opera “Appunti per l’esame di Principi e Fondamenti del Servizio Sociale” edita da Univèrsitas Books.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In libreria "Il genitore strategico. Vincere le sfide con i figli senza combattere"

ArezzoNotizie è in caricamento