Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

LiberAperta, due raccolte firme: per la separazione delle carriere in magistratura e per il superamento della Bossi-Fini

L’Associazione LiberAperta ha aderito a due progetti di raccolta firme: una promossa dalle Camere Penali nazionali e sostenuta dal PRNTT sulla separazione delle carriere in magistratura e l’altra di Radicali Italiani intitolata “Ero straniero -...

raccolta-firme (1)

L'Associazione LiberAperta ha aderito a due progetti di raccolta firme: una promossa dalle Camere Penali nazionali e sostenuta dal PRNTT sulla separazione delle carriere in magistratura e l'altra di Radicali Italiani intitolata "Ero straniero - l'umanità che fa bene" per il superamento della legge Bossi- Fini sull'immigrazione.

L'Associazione ha deciso di intitolare questa raccolta firme a Claudia Sterzi, militante radicale, antiproibizionista e libertaria, scomparsa prematuramente nei giorni scorsi, aretina di adozione. La proposta di legge di iniziativa popolare della campagna "Ero straniero - L'umanità che fa bene" prevede, in sintesi, l'introduzione di canali diversificati di ingresso per lavoro, forme di regolarizzazione su base individuale degli stranieri già radicati nel territorio, misure per l'inclusione sociale e lavorativa, di richiedenti asilo e rifugiati, l'effettiva partecipazione alla vita democratica col voto amministrativo e l'abolizione del reato di clandestinità. Sono 50 mila le firme di cittadini italiani da raccogliere in sei mesi per sottoporre la legge all'attenzione del Parlamento. «La proposta di separare le carriere tra giudici e pm - ha spiegato il presidente dell'Ucpi Beniamino Migliucci, quando è partita la raccolta di firme - serve per dare completa applicazione all'art. 111 della Costituzione che regola il "giusto processo". Il giudice, secondo la norma costituzionale, oltre ad essere imparziale, deve essere anche terzo, e cioè, distinto da chi accusa e da chi difende. Solo questo garantisce la imparzialità della decisione e rende effettivi gli altri principi della parità delle parti e del contraddittorio. Senza separazione delle carriere ogni riforma perde di significato».

Si potrà firmare Venerdi 23 giugno dalle ore 17:00 fino alle 20:00 in Piazza S. Jacopo spazio Morini.

I cittadini potranno anche firmare presso il Comune di Arezzo, segreteria comunale e in Piazza Fanfani ex Cadorna presso gli uffici dell'anagrafe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LiberAperta, due raccolte firme: per la separazione delle carriere in magistratura e per il superamento della Bossi-Fini

ArezzoNotizie è in caricamento