Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

L’Europa impara l’efficienza energetica ad Arezzo

Una delegazione internazionale di esperti della Comunità Europea in visita all’ospedale di Arezzo e a quello del Valdarno per studiare   le migliori pratiche nell’ambito dell’efficienza energetica negli edifici pubblici per poi divulgarle e...

30_05_2018 delegazione_arezzo1

Una delegazione internazionale di esperti della Comunità Europea in visita all'ospedale di Arezzo e a quello del Valdarno per studiare le migliori pratiche nell'ambito dell'efficienza energetica negli edifici pubblici per poi divulgarle e utilizzarle negli altri Paesi Europei.

In particolare, sono stati presi in esame i nuovi impianti di cogenerazione, gli impianti fotovoltaici, le nuove centrali termiche ed il sistema di telecontrollo presenti nei 2 Ospedali dell'Azienda Sanitaria Toscana Sud Est.

Questi lavori fanno parte del progetto "Ospedale Verde" che ha portato all'Azienda Sanitaria, unica in Italia, un finanziamento a fondo perduto di quasi 3 milioni, a cui si è aggiunto 1 milione circa di fondi propri. Queste risorse sono state utilizzate tra il 2012 e il 2017 per interventi su 39 immobili nel territorio della ex Usl 8, tra cui anche al San Donato e alla Gruccia.

La visita, che si è tenuta oggi, è stata organizzata dall'Agenzia Fiorentina per l'Energia nell'ambito del progetto "Empower" che fa parte della linea Europea Interreg di cui la Regione Toscana è partner. Della delegazione, ricevuta e accolta dalle Direzioni di Presidio, facevano parte il responsabile dell'Agenzia Fiorentina, Sergio Gatteschi, due tecnici svedesi, due sloveni e due francesi.

"Con questi impianti - spiega Daniele Giorni, Energy Manager della Asl Toscana sud est che ha seguito tutto il procedimento nel corso degli anni - la nostra Azienda ha risparmiato 1 milione e 600 mila euro all'anno sul costo dell'energia e sta autoproducendo internamente ai propri ospedali circa il 50% dell'energia elettrica consumata ogni anno dalla ASL. In due anni e quattro mesi i costi sostenuti vengono completamente ripagati dal risparmio energetico. Si tratta di risultati importanti che sono riconosciuti a livello europeo e che diventano esempio per gli altri Paesi".

"Il Progetto Ospedale Verde, motivo di orgoglio per l'Asl Toscana Sud Est, non è nuovo ad importanti riconoscimenti - ha commentato il direttore generale Enrico Desideri - Già nel 2012 questo progetto fu premiato con una menzione speciale al Forum della Pubblica Amministrazione di Roma. E adesso arriva un importante riconoscimento anche a livello europeo. Mi preme sottolineare che i risparmi fatti sono del tutto a vantaggio dei cittadini e della loro salute, sia in termini di risorse da reinvestire che in termini di qualità dell'aria".

"Con il progetto Ospedale Verde, la nostra Azienda ha raggiunto con 3 anni di anticipo i famosi e ambiziosi traguardi del Pacchetto Clima dell'Unione Europea '20 - 20 - 20' - ha detto il direttore amministrativo Francesco Ghelardi - In Italia non succede spesso che una direttiva europea venga attuata in anticipo rispetto alla sua scadenza. Ne siamo molto orgogliosi".

"La visita dei nostri partner europei da Svezia, Slovenia e Francia - ha concluso Sergio Gatteschi, Project Manager AFE - è un momento importante per illustrare le buone pratiche che il nostro territorio offre: il lavoro di efficientemente energetico messo in campo in molte strutture della Asl Toscana sud est rappresenta a nostro parere un punto di eccellenza, che ha suscitato l'interesse internazionale sin da quando lo presentammo nei nostri uffici".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Europa impara l’efficienza energetica ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento