menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola di Doccio, oggi parte la seconda fase dell’intervento di ampliamento

Il sindaco Vadi e l’assessore Pellegrini: “Per l’anno scolastico 2021/2022 il quartiere Oltrarno avrà uno spazio scolastico moderno"

Parte oggi la seconda fase dell’intervento di ampliamento della scuola elementare e materna di Doccio, nel quartiere Oltrarno. I lavori di ricostruzione con ampliamento della porzione di scuola demolita si concluderanno entro l’inizio dell’anno scolastico 2021/2022, con l’obiettivo di inaugurare il prossimo anno scolastico in una scuola in grado di rispondere pienamente a una moderna e funzionale fruibilità degli spazi.

Le opere di demolizione della porzione laterale di fabbricato scolastico inagibile, di realizzazione dello spostamento del locale centrale termica e di collegamento e messa in funzione degli impianti, sono state realizzate nel periodo estivo e consegnate prima dell’inizio dell’anno scolastico 2020/2021.

Le fasi di cantiere si articolano su un cronoprogramma di opere che prevede, entro marzo 2021, il completamento delle opere strutturali e, entro giugno, quello relativo a tamponamenti, massetti, impianti e finiture. Gli interventi di raccordo e collegamento del nuovo fabbricato con la scuola esistente verranno realizzati nel periodo estivo, per evitare ogni tipo di interferenza.

Gli interventi della seconda fase: la realizzazione del nuovo fabbricato destinato a spazi distributivi, aule, sala polifunzionale, mensa e laboratorio e nuovo ingresso per la scuola dell’infanzia.  Il collegamento funzionale con l’edificio esistente e la realizzazione di un blocco scala ascensori per il collegamento verticale piano terra-piano primo. L’adeguamento dell’ingresso su via Leonardo da Vinci. La trasformazione dell’accesso pedonale su via Giotto n. 7 in accesso carrabile per i mezzi di servizio alla scuola. La sistemazione del resede esterno della scuola elementare, lato via Leonardo da Vinci e della scuola dell’infanzia, lato tergale a ovest.

“A settembre 2021 sarà possibile avere uno spazio scolastico nuovo, concepito come laboratorio educativo funzionale alla didattica: con un’aula informatica e una polivalente, un nuovo accesso da via Leonardo Da Vinci e un collegamento tra la scuola dell’infanzia la scuola elementare interno e in totale sicurezza. Un intervento di edilizia scolastica significativo per la città realizzato grazie a un supporto importante da parte della Regione Toscana - dichiara il Sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi – Ed è con soddisfazione che, tenuto conto delle evidenti difficoltà del momento che stiamo  attraversando, il cronoprogramma degli interventi fissati per la scuola di Doccio stia andato avanti nei tempi prestabiliti. Questo consentirà alle famiglie del quartiere Oltrarno di avere un polo scolastico in grado di assicurare obiettivi pedagogici e di sostenibilità ambientali importanti.  Rafforzare l’offerta educativa di questo quartiere, mantenendo in questa sede la scuola materna ed elementare, così come ci hanno chiesto fin dall’inizio del nostro mandato i cittadini, è stato per questa Amministrazione un impegno prioritario, per rispondere concretamente ai bisogni delle nuove generazioni”.

“La realizzazione dell’opera, organizzata in due fasi per limitare al minimo i disagi alla vicina scuola e al contesto comunitario, nonostante l’attuale periodo di emergenza sanitaria procede in linea con le tempistiche previste - spiega l’assessore ai lavori pubblici Francesco Pellegrini -  L’obiettivo di questa Amministrazione è quello di restituire al quartiere Oltrarno un spazio scolastico nuovo, concepito secondo nuovi standard pedagogici e funzionali, di estetica degli spazi, di dotazione tecnologica, sostenibilità ambientale, futura gestione e manutenzione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento