Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità Centro Storico / Piazzale della Repubblica

Apre il cantiere nel piazzale della stazione: come cambiano sosta e viabilità

Iniziano oggi i lavori per la riqualificazione di piazza della Repubblica

Scattano i lavori in piazza della Repubblica, davanti alla stazione ferroviaria, e con essi il divieto di sosta nella zona. Un intervento da tempo programmato e annunciato dall'amministrazione comunale sfruttando il finanziamento del bando ministeriale per la riqualificazione delle aree urbane degradate.

Il dettaglio del progetto

Il progetto è sviluppato da Rfi (società del Gruppo Ferrovie) in collaborazione con il Comune di Arezzo e prevede la riqualificazione dell’intera piazza:

Pedonalizzazione dell’area davanti alla stazione, realizzazione parcheggi per persone a ridotta mobilità, aree attrezzate per il parcheggio di biciclette e moto, spazi per bike e car sharing e un rinnovamento della zona taxi che sarà dotata anche di una pensilina coperta. Contestualmente verranno realizzati nuovi impianti di illuminazione a led della piazza e nuove fognature per garantire un migliore deflusso delle acque piovane.

Il traffico dei mezzi sarà eliminato come annunciato dal vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini "a eccezione di tre categorie: il car-sharing, i veicoli della cooperativa taxi e quelli utilizzati dai portatori di handicap".

Due tranche di lavori

Il cantiere sarà diviso in due fasi che coinvolgeranno, prima la zona intorno all’ufficio turistico e successivamente l’area attualmente occupata dai taxi. I lavori realizzati da Rfi, termineranno entro il primo trimestre del 2020 (aggiungendo poi che si proverà a terminare per la fine del 2019) e hanno richiesto un investimento di circa 1 milione e 200mila euro, finanziato da Rete Ferroviaria Italiana e dal Comune di Arezzo. 

Polemica pendolari

Dopo l'annuncio, i pendolari che tutte le mattina prendono il treno per motivi di studio o di lavoro fuori Arezzo sono insorti

Iniziano i lavori in piazza della stazione che renderanno più complicata la quotidianità di tanti concittadini che utilizzano il treno. Con la scusa di abbellire un piccolo pezzo di città, si penalizza la mobilità sostenibile, si disincentiva l'utilizzo del treno e si isola la città.

Immediata la replica del vicesindaco che ha detto:

Ci dovremo abituare a parcheggiare nel parcheggio adiacente dove, in base ad un accordo con il gestore, sarà consentito accedere e sostare gratuitamente per 20 minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il cantiere nel piazzale della stazione: come cambiano sosta e viabilità

ArezzoNotizie è in caricamento