menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Restyling stazione: mezzo milione per rifare giardini e incrocio di via Guido Monaco

Il progetto è stato approvato dalla giunta comunale di Arezzo

I lavori sono cominciati durante le prime settimane dei 2019 e stanno procedendo a ritmi serratissimi.
Nel 2020, a gennaio, piazza della Repubblica sarà tutta un'altra storia. Anzi, tutta un'altra piazza.
Il progetto di riqualificazione è ufficialmente entrato nella parte realizzativa e il primo lotto dei lavori è stato cantierizzato dal 2 di febbraio.

Un importante intervento che andrà avanti fino alla fine dell'anno e che si concluderà con l'installazione (salvo modifiche impreviste) dell'obelisco di Mazzini presente oggi in piazza del popolo.

Ma recentemente la giunta comunale di Arezzo ha provveduto all'approvazione di una delibera attraverso la quale viene dato il parere favorevole al progetto di fattibilità tecnico-economica per la riqualifiazione dei giardinetti compresi tra viale Michelangelo e piazza della Repubblica. Attenzione perché non si tratta delle aree verdi note ai più come giardini del Porcinai ma, della parte finale quella che, per intendersi lambisce l'incrocio con via Guido Monaco. 

Come cambiano sosta e viabilità

I tecnici dell'ufficio opere pubbliche hanno redatto un progetto con il quale viene previsto di intervenire su circa 2.800 metri quadrati. Le tipologie di lavoro consisteranno in: demolizione dello spartitraffico e dell’aiuola centrale, prolungamento delle porzioni di giardino, prolungamento delle porzioni di marciapiede oltre l’incrocio con via Frà Guittone e via Spinello, sopraelevamento della parte centrale e portata alla quota dei giardini, gli attraversamenti saranno realizzati in asfalto stampato, mentre le altre aree saranno pavimentate in pietra con relativi cordonati sempre in pietra, smontaggio dei vecchi pali di pubblica illuminazione e sostituzione con luci a led, nelle parti terminali dei giardini e dell'autostazione saranno inseriti percorsi luminosi sempre al led.

Piazza della Repubblica, chi può entrare e chi no

Un nuovo step che complessivamente costerà 575mila euro.
Così come si legge nel documento "l'impianto semaforico e la sistemazione delle due fontane, saranno oggetto di studio approfondito da parte di esperti del settore, e pertanto sono stati inseriti nelle somme a disposizione del quadro economico del progetto". L'intervento sarà a sua volta suddiviso in due lotti e prenderà il via dal lato confinante con l'autostazione.

"Non vediamo l'ora che il progetto sia ultimato del tutto - spiega l'assessore ai lavori pubblici, nonché vicesindaco di Arezzo, Gianfrancesco Gamurrini - spero che il progetto, frutto di studi, verifiche, concertazioni ed approfondimenti, verrà apprezzato. Ci dovremo abituare a parcheggiare nel parcheggio adiacente dove, in base ad un accordo con il gestore, sarà consentito accedere e sostare gratuitamente per 20 minuti. Termine previsto, 2020 ma faremo di tutto per concludere i lavori per Natale 2019".

In previsione dell'ultimazione dei lavori in piazza della Repubblica, anche Atam ha previsto di contribuire attraverso l'installazione di nuove pensiline utili al ricovero di biciclette per privati, stazioni di bike e car sharing.
Inoltre restano confermate le disposizioni sul divieto assoluto di transito e sosta da parte dei veicoli all'interno della nuova piazza. Uniche eccezioni disabili e taxi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento