menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allerta meteo. Consorzio di bonifica al lavoro lungo i corsi d'acqua

Continua non stop il monitoraggio del reticolo. Uomini e macchine al lavoro per tamponare le numerose emergenze

Continua l’allerta meteo su tutto il territorio e, con l’allerta meteo, prosegue il lavoro non stop dei tecnici e degli operai del Consorzio 2 Alto Valdarno che, in stretta collaborazione con il Genio Civile Valdarno Superiore, tengono sotto sorveglianza i corsi d’acqua e intervengono per sistemare le criticità riscontrate: situazioni che, nuove e intense precipitazioni, potrebbero trasformare in pericoli oggettivi per persone e cose.

In seguito ai sopralluoghi, per motivi di sicurezza, i tecnici dell’ente, questa mattina, hanno deciso di anticipare la chiusura di alcune grosse tane di animali sulla reglia di Val di Capraia a Cortona. La manutenzione, peraltro già in programma, è stata tempestivamente anticipata, in previsione del nuovo annunciato peggioramento meteorologico. Operai e macchine, nel fondovalle, a sinistra del torrente Mucchia, tra Montecchio e Montesigliolo hanno sistemato sei buche, larghe e profonde, che, in caso di pioggia, rischiavano di minare la sicurezza dell’argine. Sempre in mattinata, a Cesa, il Consorzio è intervenuto per ripristinare il libero deflusso delle acque sul tratto finale del rio di San Giovanni: anche questo un lavoro già calendarizzato, ma anticipato, in vista del nuovo allerta meteo. 

L’attenzione resta alta su tutto il comprensorio, dove, nella giornata di ieri, si sono registrati momenti di paura, come accaduto in località Toppole ad Anghiari,  e situazioni di grave difficoltà. 

“Venerdi si sono verificate alcune esondazioni circoscritte – spiega la presidente Serena Stefani -. Il reticolo di acque basse è in evidente crisi. C’è il massimo impegno da parte della  struttura – che voglio ringraziare -  per tenere monitorata la situazione e per intervenire rapidamente dove la pioggia ha creato o potrebbe creare elementi reali di rischio. Per ragioni di sicurezza, nelle aree più critiche, abbiamo scelto di anticipare gli interventi in modo da consentire ai corsi d’acqua di affrontare meglio eventuali nuovi peggioramenti meteorologici. Rimaniamo a disposizione del Genio Civile Valdarno Superiore con uomini e mezzi e dei cittadini che  registrano disagi e problematiche, causate o aggravate dal maltempo. Ogni segnalazione sarà presa in carico e attentamente valutata dall’ufficio tecnico del Consorzio”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento