Attualità

"Lascia pagato un gelato ad un bimbo". Ecco l'iniziativa dell'estate Savinese

“Lascia pagato a un bimbo un gelato”. Si chiama così l'iniziativa lanciata dal Comune di Monte San Savino in collaborazione con CNA, Confartigianato e gli esercenti savinesi. L’idea recupera una vecchia tradizione tipica dei bar di un tempo in cui...

gelato

"Lascia pagato a un bimbo un gelato". Si chiama così l'iniziativa lanciata dal Comune di Monte San Savino in collaborazione con CNA, Confartigianato e gli esercenti savinesi. L'idea recupera una vecchia tradizione tipica dei bar di un tempo in cui i clienti erano soliti lasciare un caffè pagato per chi, dopo di loro, sarebbe entrato nel locale.

"Tale gesto di cortesia che faceva parte delle nostre abitudini positive assume ora una rinnovata valenza sociale - dichiara l'assessora alle politiche giovanili Erica Rampini - perché tutti i cittadini potranno recuperare questa usanza compiendo un gesto solidale verso chi si trova in difficoltà, per coloro per cui anche un semplice gelato può rappresentare un lusso, facendo quindi un piccolo ma significativo dono ai bambini".

L'iniziativa è parte della campagna nazionale "Salvamamme - Ice Cream Month" e punta a rilanciare, attraverso piccoli gesti quotidiani, un rapporto di affetto, vicinanza e aiuto reciproco nelle comunità locali.

Il "gelato sospeso" è attivo nelle 4 gelaterie artigianali del territorio: Bar La Castiglia e Il cioccolato di Carlo (site nel centro storico), Bar Madison a Le Fonti e Babylon Bar Caffè a Montagnano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lascia pagato un gelato ad un bimbo". Ecco l'iniziativa dell'estate Savinese

ArezzoNotizie è in caricamento