Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

L'Anmil ricorda le vittime sul lavoro. Presenti alla cerimonia le vedove di Bruni e Bagni

Non è stata una celebrazione come le altre. L'Anmil Arezzo ha infatti ricordato le vittime degli incidenti sul lavoro in una cerimonia che ha visto la partecipazione delle vedove di Piero Bruni e Filippo Bagni, i funzionari dell'archivio di Stato...

anmil-arezzo

Non è stata una celebrazione come le altre. L'Anmil Arezzo ha infatti ricordato le vittime degli incidenti sul lavoro in una cerimonia che ha visto la partecipazione delle vedove di Piero Bruni e Filippo Bagni, i funzionari dell'archivio di Stato deceduti meno di un mese fa sul posto di lavoro.

La manifestazione nazionale

Il tema della sicurezza sul lavoro e i giovani sono al centro delle manifestazioni organizzate dall'Anmil in tutta Italia, oggi, per la 68ª Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, istituzionalizzata nella seconda domenica di ottobre. La celebrazione principale quest'anno si è tenuta a Roma, con il Patrocinio di Roma Capitale, e ha visto la partecipazione delle massime istituzioni per fare il punto su quanto è necessario fare per diminuire il fenomeno infortunistico che vede colpiti in particolar modo i giovani.

Così ad Arezzo

In mattinata alle 9 si è celebrata la messa in suffragio dei Caduti sul Lavoro nella Chiesa di San Michele, poi alle 10,15 è stata deposta una corona di alloro al Monumento ai Caduti sul Lavoro in viale Mecenate; quindi ha preso il via la Cerimonia Civile nel Salone delle Feste della Prefettura a cui hanno partecipato il Presidente Regionale Anmil Toscana e Territoriale Anmil Arezzo Vincenzo Municchi, il Vicario del Prefetto Rosalba Guarino, il Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli , il Direttore della Sede INAIL di Arezzo David Maccioni, il Direttore Generale dell'Azienda USL Toscana Sud Est Enrico Desideri, l'Oratore Ufficiale della Cerimonia On. Stefano Mugnai. Presenti inoltre il deputato Felice Maurizio D'Ettore, il deputato Riccardo Nencini, la senatrice Tiziana Nisini, la vice presidente del Consiglio Regionale della Toscana Lucia De Robertis, la Vice Presidente della Provincia di Arezzo Eleonora Ducci ed i rappresentanti delle forze dell'ordine; al terminela consegna dei Brevetti e Distintivi d'Onore agli Invalidi del Lavoro a cura della Sede INAIL di Arezzo.

Per questa 68ª Giornata vogliamo rimarcare che la salute e la sicurezza sul lavoro sono una priorità per il futuro del nostro Paese e per le nuove generazioni - dichiara il Presidente Regionale e Territoriale ANMIL Vincenzo Municchi - in un momento storico in cui l'incertezza e la preoccupazione per il futuro sono diventate una costante, dopo anni di crisi che hanno avuto riflessi negativi sia a livello sociale che economico e, di conseguenza, anche sull'andamento del fenomeno infortunistico.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Anmil ricorda le vittime sul lavoro. Presenti alla cerimonia le vedove di Bruni e Bagni

ArezzoNotizie è in caricamento