La Valdichiana Toscana inserita nel registro dei Paesaggi Rurali Storici

Il paesaggio della bonifica leopoldina della Valdichiana riconosciuto come Paesaggio Rurale Storico

La candidatura del Paesaggio della Bonifica Leopoldina in Valdichiana Toscana è stata positivamente valutata e inserita nel registro dei Paesaggi Rurali Storici, al termine di un percorso che si è concluso nella giornata di mercoledì 9 settembre presso la sede del Mipaaf. La riunione dell'osservatorio nazionale di Roma, infatti, ha approvato la proposta di candidatura della Valdichiana Toscana, il cui paesaggio presenta tutti i requisiti per l'inserimento nel registro nazionale. Il dossier di candidatura è stato considerato completo e soddisfacente, e le relazioni dei tecnici ministeriali dopo il sopralluogo dello scorso marzo hanno confermato la validità del progetto.

Il progetto è stato frutto di un percorso condiviso, durato più di due anni, che ha coinvolto undici Comuni della Valdichiana aretina (Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino) e senese (Chiusi, Montepulciano, Torrita di Siena, Sinalunga) per l’inserimento di un’area di oltre 23mila ettari del fondovalle interessata dai processi di bonifica e dallo sviluppo agricolo degli ultimi due secoli. Si tratta di un importante percorso di valorizzazione territoriale che comprende un profondo e dettagliato studio tecnico per valutare l’importanza del paesaggio rurale, misurandone l’evoluzione nel corso dei decenni, analizzando l’utilizzo del suolo, le dinamiche sociali e culturali, i processi economici che hanno interessato l’agricoltura locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo felici di questo risultato importante - ha commentato Roberta Casini, Sindaco del Comune di Lucignano e capofila del progetto. - che può rappresentare un ulteriore volano di sviluppo per il nostro territorio. È stato il primo modello di progettualità d'area vasta che unisce tutta la Valdichiana e a cui faranno seguito altri progetti, come la Comunità del Cibo di prossima costituzione, che potrà utilizzare questa iscrizione per promuovere il territorio e le sue peculiarità, nel rispetto della tradizione agricola e paesaggistica che ci contraddistingue".
 
"L'osservatorio nazionale dei Paesaggi Rurali Storici ha valutato positivamente il nostro dossier di candidatura, adesso attendiamo soltanto il decreto ministeriale per la definitiva approvazione. – ha dichiarato Stefano Biagiotti, responsabile del progetto – ringrazio tutto il gruppo di lavoro composto da Andrea Iacomoni, Filippo Masina e Alessio Banini per l'intensa attività svolta in questi mesi, e l'innegabile sforzo congiunto degli enti e delle istituzioni coinvolte, in particolar modo il Comune di Lucignano come capofila, per il raggiungimento dell'obiettivo".
 
La Valdichiana Toscana entra così a far parte della rete nazionale dei Paesaggi Rurali Storici, che comprende paesaggi da tutelare e valorizzare per la loro significatività, integrità e storicità. Insieme al Progetto di Paesaggio delle Leopoldine e al percorso di costituzione della “Comunità del Cibo” in Valdichiana, l'inserimento nel registro nazionale dei Paesaggi Rurali Storici è un ulteriore passo nella visione complessiva di un territorio da tutelare, sviluppare e promuovere nel suo insieme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento