Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

La riscossione coattiva di Ici, Imu, Tasi, multe e rette all'agenzia dell'entrate

Su proposta dell’assessore Alberto Merelli, il Consiglio Comunale ha deliberato di affidare sperimentalmente per un anno, dal primo luglio al 30 giugno 2018, all’Agenzia nazionale delle entrate-riscossione, la riscossione coattiva di Ici, Imu...

alberto-merelli-assessore-bilancio

Su proposta dell'assessore Alberto Merelli, il Consiglio Comunale ha deliberato di affidare sperimentalmente per un anno, dal primo luglio al 30 giugno 2018, all'Agenzia nazionale delle entrate-riscossione, la riscossione coattiva di Ici, Imu, Tasi, multe e sanzioni di natura regolamentare, entrate patrimoniali come rette e trasporto scolastico, recupero somme a seguito di controlli sull'Isee, oneri e sanzioni per pratiche edilizie, canone da gestione di impianti sportivi.

"Si tratta innanzitutto di prendere atto - ha rilevato Merelli - delle novità legislative intervenute nel settore: a decorrere dal primo luglio 2017, infatti, le società del gruppo Equitalia sono sciolte e l'esercizio delle funzioni che erano loro assegnate passa alla nuova agenzia. Si tratta di un ente nazionale ma i Comuni possono affidargli compiti di riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali locali. Si ritiene di procedere in tal senso vista la natura dell'agenzia, interamente pubblica e con poteri, oltre a quelli già propri di Equitalia, di tipo investigativo e di accesso alle banche dati. Inoltre, l'agenzia, in termini tecnici e giuridici, può procedere attraverso l'iscrizione a ruolo, diversamente da altri concessionari privati della riscossione o dai Comuni stessi che, in caso di gestione diretta, dovrebbero fare affidamento all'ingiunzione fiscale il cui impianto normativo risale addirittura al 1910 e comporta incertezze operative. L'agenzia, come ente pubblico, devo conformarsi a principi di trasparenza, leale collaborazione, cooperazione fisco-contribuente, assistenza del contribuente medesimo e riduzione degli adempimenti. Si tratta di elementi di garanzia. L'esperienza del personale cresciuto in seno a Equitalia e transitato all'interno dell'Agenzia delle entrate-riscossione dovrebbe garantire la giusta esperienza e la continuità delle attività di riscossione coattiva già avviate dal Comune di Arezzo. La sperimentazione che abbiamo comunque voluto adottare ci consentirà di verificare effettivamente il lavoro e i risultati conseguiti fino a valutare, eventualmente, forme gestionali alternative. Per quanto riguarda infine la tassa sui rifiuti, essa esce dalla impostazione delineata in quanto la sua riscossione coattiva è stata affidata alla società Ica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riscossione coattiva di Ici, Imu, Tasi, multe e rette all'agenzia dell'entrate

ArezzoNotizie è in caricamento