Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

La Lilt di Arezzo apre il tesseramento del 2018

Un 2018 dedicato alla prevenzione oncologica tra visite specialistiche, campagne informative e tante altre iniziative. La sezione aretina della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori apre il tesseramento per il nuovo anno con l’obiettivo di...

Lilt Arezzo - Ivan Cipriani Buffoni (2)

Un 2018 dedicato alla prevenzione oncologica tra visite specialistiche, campagne informative e tante altre iniziative. La sezione aretina della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori apre il tesseramento per il nuovo anno con l'obiettivo di coinvolgere e di sensibilizzare un numero sempre più alto di cittadini verso quelle corrette pratiche quotidiane che aiutano a tutelare la salute e ad allontanare il pericolo delle malattie.

In questo senso, la priorità è di non interrompere la crescita vissuta negli ultimi anni che ha permesso di chiudere il 2017 con oltre trecentocinquanta soci e, per riuscirvi, la Lilt opererà prevalentemente in due ambiti. Il primo fa riferimento all'organizzazione ad Arezzo di tutte le principali campagne nazionali che, grazie alla collaborazione volontaria di tanti medici e professionisti, permetteranno ai tesserati di godere di visite specialistiche gratuite nei più svariati ambiti per individuare in tempo l'emergere di eventuali patologie e per aumentare le possibilità di cura. L'appuntamento inaugurale dell'anno sarà a marzo la "Settimana nazionale di prevenzione oncologica" in cui sarà possibile sottoporsi a mappatura dei nei o eco-tiroide, mentre a maggio sono in programma le visite bronco-pneumologiche per la "Giornata Antifumo" e a ottobre i controlli al seno per la "Campagna Nastro Rosa".

Nel corso di questi eventi sarà distribuito anche materiale informativo con consigli concreti sulle più corrette pratiche quotidiane per restare in salute, analizzando e spiegando i principi della sana alimentazione o l'importanza di una vita in movimento. Il secondo impegno sarà rivolto all'incremento della rete di collaborazioni con medici, istituti e associazioni del territorio per garantire ai soci la possibilità di fare affidamento su tariffe agevolate per controlli diagnostici e specialistici in vari ambiti sanitari.

Tra i più ambiziosi progetti in cantiere per il 2018 rientra l'attivazione di uno sportello nel centro cittadino che, affiancandosi alla sede storica in via Calamandrei, possa rappresentare un luogo più vicino ai cittadini dove volontari e professionisti forniranno informazioni sulle attività, sulle iniziative e sulle convenzioni attivate dalla Lilt provinciale. Nel corso dell'anno, infine, saranno organizzate tavole rotonde e incontri dedicati alle patologie oncologiche, alle nuove terapie e alle strategie per rendere la prevenzione uno stile di vita quotidiano.

«Tesserarsi con la Lilt ha un costo simbolico di dieci euro - commenta il presidente provinciale Ivan Cipriani Buffoni, - che rappresenta un piccolo ma importante investimento in salute, dal momento che permette di godere di visite gratuite o scontate. L'invito ad ogni persona è ad impegnarsi nella prevenzione primaria che fa riferimento alle più corrette pratiche quotidiane e, in parallelo, nella prevenzione secondaria che poggia su visite e screening oncologici, come strumenti per provare a tutelare il proprio benessere».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lilt di Arezzo apre il tesseramento del 2018

ArezzoNotizie è in caricamento