menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
AREZZO OSPEDALE LA GRUCCIA

AREZZO OSPEDALE LA GRUCCIA

La Gruccia, un ospedale in crescita

Si è svolta ieri la conferenza dei sindaci del Valdarno dove il direttore generale della Asl Enrico Desideri e il direttore sanitario Simona Dei hanno illustrato ai sindaci i dati delle attività dell’ospedale la Gruccia e gli investimenti...

Si è svolta ieri la conferenza dei sindaci del Valdarno dove il direttore generale della Asl Enrico Desideri e il direttore sanitario Simona Dei hanno illustrato ai sindaci i dati delle attività dell'ospedale la Gruccia e gli investimenti.

"Dati che dimostrano come la chirurgia d'urgenza ad alta specializzazione sia in crescita " ha detto Enrico Desideri, " consolidando il Valdarno come uno dei 4 poli chirurgici della Asl Sud Est. Grazie anche all'arrivo del robot Mako, la chirurgia si sta specializzando sempre di più in tutti i settori".

Oltre al Mako e alla Risonanza Magnetica di ultima generazione da poco inaugurati con un investimento di 1.250.000 euro, sono stati investiti più di 11 milioni per la realizzazione della radioterapia, già da anni in funzione e per il parcheggio. Sono previsti inoltre 600.000 euro per rifare la facciata dell'ospedale. Passi in avanti anche nell'integrazione tra territorio e ospedale, grazie anche alla nascita e al potenziamento delle case della salute di Bucine, Terranuova Bracciolini, Castelfranco di Sopra/ Pian di Sco e ora anche San G.iovanni Valdarno. Queste prevedono una collaborazione e passaggio di informazioni tra i medici di famiglia e i medici specialisti ospedalieri. Alla casa della salute di Castelfranco si sono conclusi i lavori per 360.000 euro, mentre per la CDS di San Giovanni Valdarno 270.000 euro sono stati previsti investimenti sull'adeguamento dell'edificio, antincendio e climatizzazione. Di particolare rilievo l'accordo siglato con l'ospedale Serristori di Figline, che prevede l'integrazione tra i due ospedali con lo spostamento su Montevarchi della chirurgia di urgenza e su Figline le attività programmate. Un accordo, questo con Figline, accolto positivamente dalla Conferenza dei Sindaci del Valdarno. Si tratta di un punto di partenza importante, è stato sottolineato dai primi cittadini, per qualificare la qualità dei servizi sanitari all'interno del territorio del Valdarno Superiore e ribadiscono la necessità di una maggiore sinergia nel processo di collaborazione tra istituzioni sanitarie e amministrazioni locali. Ora il lavoro di riorganizzazione deve proseguire - è stato sottolineato - e saranno decisivi i prossimi mesi quando l'integrazione con il Serristori passerà all'attuazione pratica e l'approvazione del PAL definirà l'assetto della sanità valdarnese all'interno del nostro territorio e delle aziende ospedaliere di riferimento. Rilevanti anche i dati di attività del Centro Riabilitazione Toscano, dove sono stati aumentati 5 posti letto e dove viene dato ampio spazio alla ricerca. Infatti vengono sperimentate, in collaborazione con Oxford, Lucerna, Boston e l'Azienda sanitaria delle Scotte di Siena, nuove tecniche come la stimolazione intracranica per le persone colpite da ictus. Infine è stato illustrato il progetto che la Asl Toscana Sud est ha adottato per la riduzione delle liste di attesa che finalmente, - dicono i Sindaci -dopo essere state per lungo tempo solo annunciate, diventano un progetto concreto con precisi tempi, modalità, risorse e obiettivi per la loro riduzione, nonché la prevista verifica dei risultati. La Conferenza dei Sindaci del Valdarno, in conclusione dell'incontro, ha espresso soddisfazione dell'applicazione del Patto Territoriale che ha prodotto un'implementazione significativa dei servizi socio sanitari valdarnesi.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento