Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

La carica dei 101 sindaci bresciani in difesa di Maria Elena Boschi

Una lettera per esprimere "Solidarietà e vicinanza" a Maria Elena Boschi, aretina sottosegretario alla presidenza del Consiglio. E' quella siglata da ben 101 sindaci del Bresciano "per attacchi assolutamente immeritati, ingiustificati e infondati"...

Una lettera per esprimere "Solidarietà e vicinanza" a Maria Elena Boschi, aretina sottosegretario alla presidenza del Consiglio. E' quella siglata da ben 101 sindaci del Bresciano "per attacchi assolutamente immeritati, ingiustificati e infondati". La lettera è stata scritta in seguito alla bufera scatenatadal nuovo libro di Ferruccio De Bortoli: nel quale l'autore sostiene che nel 2015 l'allora ministro Boschi avrebbe chiesto all'Ad di Unicredit, Federico Ghizzoni, di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. Rivelazione che la Boschi ha definito infondata.

Si tratta di una missiva bipartisan, inviata direttamente da primi cittadini di centrosinistra ma anche di centrodestra. L'iniziativa è partita dal primo cittadino di Castenedolo, Gianbattista Groli, e hanno aderito in massa gli altri colleghi. Tra le firme in calce, inoltre, ci sono anche quella del presidente della Provincia, Pierluigi Mottinelli e dei presidenti delle Comunità Montane di Valle Trompia e Valle Camonica, Massimo Ottelli e Oliviero Valzelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carica dei 101 sindaci bresciani in difesa di Maria Elena Boschi

ArezzoNotizie è in caricamento