Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Italia, paese filantropico: il 30% della popolazione fa donazioni

In Italia la filantropia è una bellissima realtà, che coinvolge il 30% della popolazione: sono infatti numerosi gli italiani che, anche in un momento di difficoltà economica, decidono comunque di fare beneficenza per aiutare il prossimo. Il tutto...

Italia_paese_filantropico

In Italia la filantropia è una bellissima realtà, che coinvolge il 30% della popolazione: sono infatti numerosi gli italiani che, anche in un momento di difficoltà economica, decidono comunque di fare beneficenza per aiutare il prossimo. Il tutto nonostante una forbice di ricchezza sempre più accentuata, che comunque non porta conseguenze negative alle donazioni: chi dona, dona in base alle proprie capacità economiche, senza rinunciare ad un gesto molto importante per tantissime persone. Questo e tanto altro emerge dai dati diffusi da Bnp Paribas, Ocse e Oxfam: nel nostro Paese, un cittadino su tre crede nel sistema delle donazioni e si impegna per dare continuità alla beneficenza.

Italia e donazioni: un Paese di filantropi

Non sono soltanto le star ed i VIP a fare beneficenza, anche i comuni cittadini si impiegano costantemente nel settore delle donazioni. Secondo i dati Ocse, questo accade nel 30% dei casi: una percentuale in aumento rispetto al recente passato, che nel 2016 ha visto ben 2,6 miliardi di euro viaggiare verso le associazioni no profit. Nonostante non siano presenti miliardari italiani nella top ten dei donatori stilata da Forbes, ci pensano le famiglie comuni a ristabilire l'equilibrio con gli altri paesi: questo, forse, è un dato ancor più importante. Al punto che, a livello europeo, l'Italia è terza in quanto ad ammontare complessivo delle donazioni: meglio di lei, hanno fatto solo la Germania e la Gran Bretagna.

Come fare beneficenza in modo utile e sicuro?

Siamo a Natale, e sicuramente aumenterà anche il numero di benefattori in Italia: per questo è importante capire come fare beneficenza in modo utile, ma soprattutto in modo sicuro. Oggi le soluzioni non mancano, infatti è possibile donare anche online tramite i siti web delle associazioni: ad esempio, la Lega del Filo d'Oro consente di fare una donazione regolare a sostegno della sua causa, i bambini disabili, in pochi click e in totale sicurezza. Cos'altro considerare, per una donazione sicura? Meglio informarsi sui programmi, sulle date relative ai vari programmi di donazione, e sulle modalità scelte per trasferire quanto raccolto.

Beneficenza: come scegliere a chi donare?

Quali sono i criteri da tenere a mente quando si sceglie l'ente presso il quale indirizzare la donazione? Intanto la rilevanza del nome dell'ente, che dovrà essere conosciuto a livello nazionale e internazionale. Inoltre, bisogna anche capire l'obiettivo che quell'ente si prefigge: dunque le persone o le fondazioni che alla fine riceveranno i soldi della donazione. L'efficienza è un altro criterio indispensabile da calcolare: è bene scegliere enti che abbiano la reale disponibilità economica per partecipare a certi grandi progetti. Anche la loro efficacia nel comunicare è importante, così come la loro bravura nell'essere chiari e trasparenti con i donatori. Infine, gli enti che crescono nel tempo sono sempre meritevoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia, paese filantropico: il 30% della popolazione fa donazioni

ArezzoNotizie è in caricamento