Sabato, 31 Luglio 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intra Chiassa et Arno: i lavori a Giovi. E quella strada chiusa da 15 anni

Sono nati appena da un anno, ma hanno dimostrato che passo dopo passo si possono raggiungere piccoli ma importanti obiettivi. Sono gli uomini e le donne che hanno messo in piedi la Pro Loco Intra Chiassa et Arno e che rappresenta i paesi come...

Sono nati appena da un anno, ma hanno dimostrato che passo dopo passo si possono raggiungere piccoli ma importanti obiettivi. Sono gli uomini e le donne che hanno messo in piedi la Pro Loco Intra Chiassa et Arno e che rappresenta i paesi come Giovi, Ponte alla Chiassa e limitrofi.

Grazie ad un accordo con il Comune di Arezzo che ha fornito il materiale ferroso, hanno messo in sicurezza la discesa che porta alla passerella sull'Arno. La ringhiera prima non c'era e questo era pericoloso soprattutto per i bambini. La Pro Loro è riuscita ad organizzare anche una squadra di "nonni vigili" opportunamente formati che ogni giorno regolano il traffico all'uscita di scuola. La primaria infatti si trova nella strettoia del paese e tra pulmino e macchine dei genitori il momento dell'uscita dei 50 bambini era molto pericoloso. Adesso i "nonni vigili" arrivano, posizionano la transenna impedendo per qualche minuto il passaggio delle auto, almeno fino a che i bambini non sono usciti da scuola in sicurezza.

Ad incontrare la popolazione del posto oggi il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini che ha visitato i vari punti dove ci sono stati i lavori tra i quali anche le altalene rimesse nel parco giochi e le panchine acquistate grazie al ricavato di un evento che si è tenuto in estate abbinato ad un'estemporanea di pittura e posizionate nel percorso che porta verso il cimitero.

Poi la camminata si è imbattuta in due grosse transenne, posizionate all'incrocio del vecchio frantoio che ostacolano l'accesso alle auto in una strada a senso unico che è sbarrata. In pratica si potrebbe accedere solo a piedi.

"Sono lì da 15 anni - ci spiegano i residenti - da quando ci fu un incidente, per fortuna senza grazie conseguenze fisiche, ma con gravi danni alle auto. Da quel momento la strada è chiusa dalle transenne, dall'altro lato c'è un divieto di accesso e nessuno ha mai risolto questo problema che crea disagi a chi lungo questa strada ci abita."

Adesso la richiesta è arrivata sul tavolo del sindaco e del vicesindaco che studieranno le carte per una soluzione.

Si parla di

Video popolari

Intra Chiassa et Arno: i lavori a Giovi. E quella strada chiusa da 15 anni

ArezzoNotizie è in caricamento