rotate-mobile
Attualità Ortignano Raggiolo

Ortignano Raggiolo, il Comune dal cuore còrso-casentinese Covid free. Ceccherini: "Io ho perso mio padre, vaccinatevi"

Un comune di frontiera ai piedi del Pratomagno ed immerso nel verde delle foreste Casentinesi. Il primo cittadino Ceccherini racconta la sua Ortignano Raggiolo

Raggiolo, oltre ad essere uno dei Borghi più belli d’Italia tanto da detenere momentaneamente la presidenza dell’omonima associazione, è anche conosciuto per essere il borgo dei còrsi. Secondo quanto tramandato dalla tradizione orale del luogo, si narra che il gran duca di Toscana chiamò a ripopolare l’antico castello del borgo, una comunità proveniente dalla Corsica. Leggenda? Verità? “Bè - spiega il sindaco Emanuele Ceccherini - sicuramente Napoleone Bonaparte è considerato a pieno titolo un concittadino. E lo sa bene la nostra Brigata, che lo scorso 5 maggio ha dedicato un evento speciale ai 200 anni dalla morte dell’imperatore”.  Una doppia anima quella di Ortignano Raggiolo, municipalità di 850 abitanti situata letteralmente al centro del Casentino, ai piedi del Pratomagno. E nonostante per molti sia uno degli angoli più remoti della provincia di Arezzo, questo minuscolo comune è tra le realtà che si distinguono per operosità e innovazione. “Siamo stati tra i primi - spiega ancora il primo cittadino - ad aver attivato spid e carta d’identità elettronica. Già un anno fa eravamo pronti ed abbiamo fatto da apripista a tutto il Casentino. Non solo. Chi sceglie di venire a vivere nel nostro territorio può contare su connessioni stabili visto che abbiamo passato la fibra ovunque e, nonostante le dimensioni contenute, abbiamo particolare attenzione per i servizi scolastici e alla persona. Basta pensare che abbiamo una scuola che conta ben 120 bambini provenienti da ogni angolo della vallata”. Una realtà per nulla banale e niente affatto insignificante. Basta pensare che nel proprio territorio comunale trova casa una delle realtà imprenditoriali, la Miniconf, che da oltre 45 anni realizza capi di abbigliamento per bambino per brand del calibro di Sarabanda, Minibanda, iDO e Dodipetto, dando impiego a centinaia - tra sede, filiali e store - di dipendenti. Ma Ortignano Raggiolo è molto di più. È un luogo dove storia, tradizioni della montagna, innovazione e rispetto per la natura trovano una coniugazione quasi perfetta.

Castagnatura, sindaco tutto fare e frazioni

“Siamo il comune del Pratomagno - racconta il sindaco Ceccherini - e l’autunno è sicuramente il momento migliore per visitare il nostro territorio. A fine ottobre abbiamo celebrato come sempre la festa della Castagnatura. Per noi si tratta di un momento importante visto che nel nostro territorio si trova anche la sede del consorzio dop del marrone del Pratomagno. Abbiamo accolto molti visitatori che hanno potuto conoscere meglio le nostre eccellenze. Siamo davvero felici di questo interesse e questa partecipazione”.
Tra le particolarità di Ortignano Raggiolo c’è anche la fluidità della popolazione residente che, se nei mesi invernali si riduce all’osso, in estate vive una vera e propria decuplicazione. “Fare il sindaco qui - spiega ancora Ceccherini - è un bell’impegno. Si fa un po’ di tutto, dalla manutenzione ai servizi sociali siamo chiamati in causa per qualsiasi problematica. Ed è giusto così, va benissimo. Tra gli aspetti più complicati da gestire c’è il fatto che nei mesi estivi sono molti coloro che si trasferiscono nelle seconde case qui a Raggiolo e nelle nostre 5 frazioni. Questo comporta lavoro extra per la gestione di rifiuti, parcheggi e servizi ma non ci lamentiamo, siamo molto contenti di ospitare questi nostri concittadini”.  

Il Covid e il boom di vaccinazioni

L’emergenza Covid ad Ortignano Raggiolo è stata affrontata con la stessa serietà e il rigore di molti altri capoluoghi dell’Aretino. Sono 51 i cittadini che hanno contratto l’infezione da inizio dell’emergenza ad oggi. “Ho provato direttamente sulla mia pelle cosa significa contrarre il virus - spiega il sindaco - e purtroppo tra i deceduti del nostro comune c’è anche mio padre. Classe 1952, se ne è andato a 69 anni dopo aver trascorso 20 giorni in terapia intensiva. Non aveva alcuna patologia pregressa e aspettava con ansia di fare il vaccino. Purtroppo non ce l’ha fatta. Per questo motivo rinnovo l’appello affinché tutti provvedano ad immunizzarsi. Fare il vaccino contro il Covid è un gesto di protezione importante che può salvare la vita. Ho visto come lavorano i medici della terapia intensiva di Arezzo con 30 pazienti Covid. E posso dire che non si tratta di uno scherzo. Non è una passeggiata. Dobbiamo stare attenti e fare quanto possibile per vivere in sicurezza. Noi in Casentino, e qui ad Ortignano Raggiolo in particolare, abbiamo il 94 per cento della popolazione vaccinato. Sono soprattutto i più giovani ad essersi resi disponibili a ricevere il farmaco. Oggi fortunatamente siamo un territorio Covid free, dalla terza ondata non abbiamo avuto nessun caso. Nonostante questo stiamo sempre attenti e rispettiamo ogni regola sul green pass, mascherine e distanziamento”.

?Manutenzione, cantieri e progetti per il futuro

“Posso contare su una squadra che lavora con grande entusiasmo - prosegue Ceccherini - e questo si vede. In 2 anni e mezzo abbiamo ottenuto 2,5 milioni di euro di finanziamenti che abbiamo utilizzato per lavori, cultura, innovazione digitale e altro ancora. I cittadini sembrano contenti di quello che stiamo facendo e noi ricambiamo con grande entusiasmo. In questo momento abbiamo 5 cantieri aperti che porteranno alla ristrutturazione della vecchia scuola elementare, la realizzazione del centro polifunzionale, il camminamento tra Ortignano e Raggiolo, l’area mercato a San Piero in Frassino e la messa in sicurezza di una frana a Raggiolo. Inoltre lo scorso anno abbiamo realizzato un tratto di ciclovia tra Ortignano e San Piero che quest’estate è stata molto frequentata. Tanti anche i lavori di manutenzione. I nostri borghi sono tirati a lucido e questo lo dobbiamo al vice sindaco, all’ufficio manutenzione e ai nostri cittadini che sono sempre attenti a dare supporto sul decoro pubblico”.

L'intevista integrale a Emanuele Ceccherini

Leggi le interviste ai sindaci

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ortignano Raggiolo, il Comune dal cuore còrso-casentinese Covid free. Ceccherini: "Io ho perso mio padre, vaccinatevi"

ArezzoNotizie è in caricamento