Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Iniziati i lavori per il nuovo plesso scolastico a Strada in Casentino

A Strada in Casentino sono iniziati a pieno ritmo i lavori per la costruzione del nuovo plesso scolastico “Questa è indubbiamente una priorità di questa amministrazione”, dice il vicesindaco Antonio Fani, “Che ha la ferma volontà di terminare i...

Rendering nuova scuola Strada

A Strada in Casentino sono iniziati a pieno ritmo i lavori per la costruzione del nuovo plesso scolastico "Questa è indubbiamente una priorità di questa amministrazione", dice il vicesindaco Antonio Fani, "Che ha la ferma volontà di terminare i lavori entro un anno, in modo tale da inaugurare la nuova sede a settembre 2018".

Il progetto della nuova scuola prevede anche un'innovazione dal punto di vista energetico, che consente all'edificio di essere annoverato come secondo "edificio Nzeb" (energia quasi zero) della Toscana, finanziato dal Gse (Gestione Servizi Energetici). "Attualmente si è provveduto - aggiunge Fani - con una variante finanziata dal ribasso di asta, alla sistemazione del pendio sul versante a monte lato Collegio, senza il quale non sarebbe stato possibile eseguire in sicurezza i lavori di costruzione. Siamo consapevoli del fatto che ci siano ancora tante cose da fare, ma al tempo stesso siamo felici di questo importante mattoncino posato per un'opera così cruciale per il futuro del nostro paese".

A margine di questo intervento, il vicesindaco commenta anche la situazione dei conti del Comune:

Stiamo proseguendo nella difficile ma necessaria opera di risanamento del bilancio dell'Ente. Il conto consuntivo dell'esercizio 2016, approvato dal Consiglio Comunale, ha confermato il recupero della quota prevista in bilancio di circa 103.000 euro. Il confronto fra i dati finali degli esercizi 2015 e 2016 evidenzia che il miglioramento della situazione di disavanzo è stato ben più ampio, con una diminuzione del deficit superiore ai 200.000 euro. Questo non solo ha coperto la quota prevista in bilancio (? 103.739,50), ma ha recuperato altre rate del disavanzo trentennale per un importo di euro 104.719,60, passando dalle 28 rate trentennali previste a 19 ad oggi, con un miglioramento quindi che avrà ripercussioni anche per le Amministrazioni venture. Tutto questo percorso è stato validato dal recente articolo del quotidiano economico Il Sole 24 Ore, che ha delineato l'iter virtuale che gli enti locali devono seguire e che ricalca precisamente quello che noi abbiamo fatto e continueremo a fare nella nostra legislatura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iniziati i lavori per il nuovo plesso scolastico a Strada in Casentino

ArezzoNotizie è in caricamento