Attualità

Incidenti: 28 decessi in un anno lungo le strade dell'Aretino. I dati Istat

Cresce il numero degli incidenti stradali in Toscana. Secondo i dati diffusi dall'Istat, nella regione nel 2016 si sono verificati 16.507 incidenti stradali (+4,1% rispetto al 2015), con 22.022 feriti (+5,1%) e 249 (+0,8%) morti. Tra le persone...

incidentelentini09_09-675x350

Cresce il numero degli incidenti stradali in Toscana. Secondo i dati diffusi dall'Istat, nella regione nel 2016 si sono verificati 16.507 incidenti stradali (+4,1% rispetto al 2015), con 22.022 feriti (+5,1%) e 249 (+0,8%) morti. Tra le persone decedute più di una su quattro, il 26,5% del totale, è un pedone. I dati sono peggiori della media nazionale, che segna un +0,7% per gli incidenti, un aumento dello 0,9% dei feriti e una diminuzione del 4,2% dei decessi a seguiti di sinistro.

Le prime tre cause di incidente sono "mancato rispetto della precedenza, guida distratta e il mancato rispetto della distanza di sicurezza". Considerando solo le strade extraurbane, "la guida distratta e la mancata distanza di sicurezza incidono quasi per il 15% ciascuna". Il tasso di mortalità è più alto per gli over 64 e per i 15-29enni. Sempre secondo i dati riportati nel focus Istat, il 57,4% delle persone decedute in incidenti stradali nel 2016 è rappresentato da "soggetti vulnerabili" (bambini, giovani e anziani).

Per quanto riguarda il panorama aretino, nel 2016 si sono registrati 1.100 incidenti stradali. 28 invece sono state le persone che hanno perso la vita e 1.536 i feriti.

Un panorama triste che rispetto al 2015 vede un incremento in termini percentuali +1,1% per quanto riguarda gli incidenti e del 21,7% per quanto concerne i decessi ad essi collegati. La maggior parte degli incidenti stradali avviene tra due o più veicoli (72,9%); la tipologia di incidente più diffusa è lo scontro frontale-laterale (5.667 casi, 57 vittime e 7.697 feriti), seguita dal tamponamento (2.912 casi, 18 decessi e 4.580 persone ferite). La tipologia più pericolosa è la fuoriuscita del veicolo (3,5 decessi ogni 100 incidenti), segue l'investimento di pedone (3,2); lo scontro frontale e l'urto con ostacolo accidentale si attestano sul valore di tre decessi. Gli incidenti a veicoli isolati risultano più rischiosi, con una media di 3,0 morti ogni 100 incidenti, rispetto a quelli che vedono coinvolti più veicoli (1,0 decessi).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti: 28 decessi in un anno lungo le strade dell'Aretino. I dati Istat

ArezzoNotizie è in caricamento