Illuminazione pubblica: il Comune di San Giovanni Valdarno cerca un nuovo gestore

Il sindaco Vadi e l’assessore Pellegrini: “3.000 punti luce saranno sostituiti con sistema a led. Rinnoviamo il sistema puntando su efficientamento energetico e miglioramento del servizio”

Una gara pubblica per rinnovare il patrimonio di illuminazione della città di San Giovanni Valdarno all’insegna del risparmio energetico. Il bando - pubblicato sul portale Start (Sistema Telematico Acquisti della Regione Toscana) -  prevede una riorganizzazione degli oltre 3.000 punti luce tradizionali che saranno sostituiti da un sistema di apparati a Led ad alta efficienza, consentendo un risparmio atteso di oltre il 60 per cento, rispetto agli attuali consumi energetici. Una scelta che l’amministrazione comunale compie in perfetta continuità con la continua ricerca di sistemi sempre più efficaci per il contenimento e la riduzione dei consumi energetici e il miglioramento dei servizi indispensabili. L’importo complessivo dell’investimento è pari a 1.920.000 euro, suddivisi in dodici anni. La nuova gestione - che potrebbe essere avviata già a partire dai primi mesi del 2021 - dovrà garantire l’efficienza e la manutenzione di tutti gli impianti per lo stesso periodo, con un disciplinare che stabilisce tempi e modi di pronto intervento e manutenzioni programmate. 

“Quello dell’efficientamento energetico della pubblica illuminazione è tra i progetti più importanti di questa amministrazione comunale, che unisce al risparmio di natura economica la tutela ambientale – dichiara il sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi – Una ristrutturazione complessiva del sistema che consentirà di migliorare il servizio di illuminazione cittadino, superando le criticità attuali, e ampliandolo a zone della città, come alcune aree del centro storico, che necessitano di essere maggiormente illuminate. Il progetto rispecchia, a pieno, il profilo di sostenibilità che questa Amministrazione promuove in ogni scelta che compie, dalla mobilità allo sviluppo: pensiamo alla sede nell'area di Sant’Andrea della multinazionale Abb che qui produce colonnine di ricarica elettrica, al bando della Regione Toscana che abbiamo vinto per la realizzazione di un tratto della posta ciclabile lungo il canale Battagli, al progetto della ciclopista sull’Arno della Regione Toscana di cui questo Comune fa parte. Ribadiamo, dunque, la nostra volontà di perseguire scelte guidate da efficientamento energetico ed economicità dei servizi rivolti ai cittadini,  e di contrastare, invece, tutte quelle proposte di sviluppo insostenibili per il nostro territorio e  per chi lo abita” .

Al soggetto aggiudicatario della spettano tutti gli investimenti, ripagati nei dodici anni attraverso un canone che sarà comunque inferiore alla spesa che attualmente il Comune sostiene per le forniture energetiche. La procedura consente quindi un risparmio immediato che allo scadere dei dodici anni andrà tutto a beneficio del Comune. Il Comune di San Giovanni Valdarno apre le porta a una proposta progettuale in grado di tenere insieme, tra le altre cose: finanziamento e realizzazione di interventi per l’efficienza energetica; manutenzione programmata, ordinaria e straordinaria impianti di pubblica illuminazione; Pronto intervento e reperibilità 24h su 24h; mappatura informatica degli impianti.

“Si tratta di un progetto atteso da tempo, con il quale il nostro Comune con una proposta decisamente smart, rinnova il sistema della pubblica illuminazione, eliminando sprechi causati da impianti inefficienti oppure obsoleti, con sistemi avanzati che permettono una maggiore efficienza energetica e un incremento del servizio – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici e alle infrastrutture, Francesco Pellegrini Inoltre, l’impegno da parte del gestore che si aggiudicherà la gara ad assicurare rendimento e manutenzione di tutti gli impianti, rappresenta un elemento di garanzia importante sulla qualità del servizio. Con la pubblicazione del bando mettiamo in piedi un intervento di rinnovamento complessivo su cui questa amministrazione ha lavorato fin da subito nell’ottica di modernizzare il servizio e dunque la vivibilità della nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento