Il primo compleanno di WE!52100. Appuntamenti e iniziative per i festeggiamenti

Gli appuntamenti del coworking WE!52100 per questo sabato, 6 febbraio, saranno due: il primo, a partire dalle 10,00 con DigitalMente, edizione numero 5, dedicato al Food&Wine, mentre il secondo, dalle 18,00, per festeggiare...

coworking











Gli appuntamenti del coworking WE!52100 per questo sabato, 6 febbraio, saranno due: il primo, a partire dalle 10,00 con DigitalMente, edizione numero 5, dedicato al Food&Wine, mentre il secondo, dalle 18,00, per festeggiare un anno dall’apertura dello spazio di via Roma. Un momento in cui gli uffici apriranno le proprie porte a tutta la città per un aperitivo e un po’ di musica che proseguirà per tutta a serata.


Digitalmente, il ciclo di appuntamenti organizzati da WE! già dal 2015 per tutti i professionisti e gli addetti del mondo del digitale e dell’innovazione tecnologica e che hanno riscosso un grande successo durante i primi quattro appuntamenti, riparte con un’iniziativa che ci accompagnerà alla scoperta di uno dei settori più importanti del nostro territorio: quello enogastronomico, che si trova in una continua evoluzione grazie alle nuove tecnologie. FOOD & WINE, il titolo del workshop che vedrà la partecipazione di relatori di altissimo livello e la presenza di aziende e professionisti del territorio per un confronto sulle migliori buone pratiche a disposizione. La partecipazione sarà gratuita, ma l’iscrizione obbligatoria. Tutti coloro che desiderassero partecipare alla giornata, dovranno registrarsi in pochi semplici click, sul nostro sito: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-digitalmente-5-food-wine-21063370107


Alle 18,30, non appena concluso il workshop, ci sarà spazio per la festa organizzata in occasione del primo compleanno di WE!52100. E allora, tutti i cittadini sono invitati per una serata da passare insieme fra buon vino, un’ottima compagnia e tanta buona musica. Per l’occasione sarà anche allestita la mostra fotografica di Fabiana Laurenzi, “L’India dei Colori”.


Ricapitolando tutti i protagonisti alla giornata di Food&Wine: ospite d'eccezione sarà Sara Roversi, dal Future Food Insitute. Di lei dicono: “imprenditrice seriale, appassionata di food, digital, social innovation e creative learning. In viaggio tra San Francisco e Bologna, crea Future Food Institute portando con sé il sogno di lasciare ai propri figli un mondo migliore”. Durante la giornata ci sarà modo di conoscere il lavoro di alcune aziende innovative del nostro territorio: il Podere di Pomaio, un’azienda vitivinicola green&bio che ha fatto della sostenibilità la linea guida di tutta la produzione "artigianale" di vino, una filosofia sostenibile dell'azienda improntata sull’impegno a rispettare la collina, i lavoratori, il vino e le persone che si prendono il tempo per degustarlo. Tra le 25 Cantine di design più belle della Toscana (Toscana Wine Architecture).


O come Tuscanative, un luogo nel cuore di Arezzo nato dall’amore per la nostra terra dove natura, arte e buona tavola si fondono armoniosamente. Sul loro sito si legge: “Noi conosciamo territori puri, valorizziamo le antiche ricette, raccontiamo storie di vita contadina e mettiamo in contatto i piccoli produttori locali con i buongustai di tutto il mondo”. Il progetto Tuscanative nasce dalla passione e dall'amore per il territorio aretino, dove natura, arte e buona tavola si fondono armoniosamente.


Altri ospiti del workshop saranno con le Strade del Vino Terre di Arezzo e la Casa del Vino, l’associazione che si occupa di salvaguardare il percorso che si snoda tra cantine, attraversando la campagna toscana tra olivi e dolci colline. Insieme a loro anche l’Associazione Italiana Sommelier di Arezzo, la sezione territoriale che nei suoi oltre quarant’anni di vita ha fatto molto per valorizzare e comunicare il vino.


Per finire, presenti alla giornata anche l’Associazione Cuochi Arezzo, una delle 120 associazioni italiane che compongono la Federazione Italiana Cuochi e una delle 12 che compongono l’Unione Regionale Cuochi Toscani. L’Associazione Cuochi Arezzo oltre a stimolare e valorizzare le risorse umane, attraverso le proprie attività mira a valorizzare le produzioni agro-alimentari autoctone, a diffondere la cucina territoriale della tradizione e quella moderna.


















Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento