Attualità

Il presidente del consiglio regionale Giani a Sestino

Il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, lunedì, 28 agosto, ha fatto tappa a Sestino, nel suo giro a “scoprire” i comuni della Toscana, accolto da tutto il consiglio comunale, maggioranza e minoranza. E’ stata una vera scoperta, anche...

giani.visiota.2017-7-20170828_134706_resized

Il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, lunedì, 28 agosto, ha fatto tappa a Sestino, nel suo giro a "scoprire" i comuni della Toscana, accolto da tutto il consiglio comunale, maggioranza e minoranza.

E' stata una vera scoperta, anche se già conoscevo alcun aspetti di Sestino. Venendo sul posto ho potuto costatare la sua ricchezza ambientale e una realtà di imprese impensabili, un patrimonio storico e archeologico più importante di quanto da lontano si percepisca, è stato il commento riassuntivo del presidente.

Accompagnato dal sindaco Marco Renzi, infatti, è stata visitata la zona industriale di Piego, soprattutto il Gruppo "PEBO", parte di un "System Group" internazionale ormai, all'avanguardia in Italia e in Europa nella produzione di tubi in polietilene. "Abbiamo portato qui a Piego - ha illustrato il rappresentante della famiglia imprenditrice M.Boscarini - una "filiera completa", che va dal recupero dell'usato, al riciclaggio per giungere dalla materia prima al prodotto finale".

Il Gruppo è in piena espansione e non ha conosciuto crisi: l'unico problema irrisolto -.è stato esposto alla Amministrazione comunale e al Presidente Giani - è la fornitura di energia elettrica, che è bassa e incostante, e crea così interruzioni nella catena di lavoro e danni al materiale in lavorazione. Su questo c'è stato pieno impegno del presidente Giani, insieme al sindaco Renzi, anche per un allaccio alla rete del metano delle vicine Marche, soluzione non priva di legacci burocratici

Visitato anche il mobilificio ARES, della famiglia Serafini, nella zona artigianale di Rancione: altra "sorpresa", perché il mobilificio conosce un momento di crescita e di espansione in Italia e in alcuni paesi europei, confermando una buona occupazione per la manodopera di Sestino.

Molti i temi affrontati nell'incontro, a partire dalla viabilità, fondamentale per le industrie: è stato visto con preoccupazione il fermo alla prosecuzione della "Due Mari" , progetto che, con il supporto di tute le istituzione, dovrà essere rimesso sotto la lente delle priorità. Accompagnato dagli amministratori e dal poeta di lingua tedesca, Karl Lubomirski, spesso presente a Sestino, il presidente Giani ha visitato, meravigliato per la qualità espositiva e dei reperti del "municipium" romano, il museo archeologico.

Appassionato di storia, il presidente ha preso visione del Centro Visita della Riserva Naturale del Sasso di Simone, si è soffermato sull'importanza del "Sasso" nella storia di Sestino e degli stessi Medici, a cominciare da Cosimo I, tanto che ritornerà per visitare il luogo, mentre ha preso visione del progetto per celebrare i 500 anni del passaggio di Sestino sotto la Repubblica Fiorentina avvenuto nel 1520, riflettendo, infine, che ormai si deve pensare ad un parco interregionale unico con Marche ed Emilia-Romagna.

Anche per questi motivi, il presidente Giani ha preso l'impegno per una legge regionale finalizzata al riconoscimento delle "Regione storica Montefeltro", che darebbe identità a questa parte orientale della Toscana.

Una Toscana considerata e di fatto "periferica" e proprio come tale destinataria di servizi che non possono essere "giudicati" e affidati alle "aree vaste". Ciò è stato discusso per la sanità, il sociale, la scuola, con riferimento alla situazione dell'Istituto Comprensivo "L.Voluseno": "Solo frequentando questi territori ci si rende conto che non può essere la legge dei numeri a dettare le soluzioni ma il rispetto della gente che vi vive e vi crea lavoro e per questo le istituzioni devono essere vicine al territorio".

"E' stato un incontro importante - ha commentato il sindaco Renzi- che non significa "conclusioni" ma avvio o ripresa di un percorso di lavoro con il presidente Giani e con la Regione Toscana per dare dignità di piena cittadinanza alla nostra gente".

Tutto ciò anche nella attesa del prossima visita, che dovrebbe mettere a punto varie iniziative e la piena valorizzazione della "Toscana dei Medici".

Giancarlo Renzi

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente del consiglio regionale Giani a Sestino

ArezzoNotizie è in caricamento