Il piccolo esercito dei nuovi aretini: in città oltre 560 stranieri hanno acquisito la cittadinanza. I dati della provincia

Quando si parla di loro, si parla di "nuovi" italiani. Cittadini cioè nati all'estero o nati in Italia da genitori stranieri, che hanno acquisito negli ultimi tempi (l'Istat ha appena aggiornato i dati complessivi del 2016) la cittadinanza...

migranti-stranieri

Quando si parla di loro, si parla di "nuovi" italiani. Cittadini cioè nati all'estero o nati in Italia da genitori stranieri, che hanno acquisito negli ultimi tempi (l'Istat ha appena aggiornato i dati complessivi del 2016) la cittadinanza italiana. E l'Aretino di nuovi italiani ne conta molti. Nei 12 mesi presi in considerazione dalle statistiche pubblicate oggi da Sole 24 Ore, i comuni della provincia hanno dati molti diversi: si va da alcune realtà valdarnesi, dove ci sono stati anche il 10 per cento dei residenti stranieri che sono diventati a tutti gli effetti italiani al Casentino, dove ci sono piccoli comuni che in un anno non hanno conferito nemmeno una volta la cittadinanza.

In molti comuni il dato supera la media nazionale, che si attesta sul 4 per cento. In Italia cioè, uno straniero residente su 25 è diventato un nuovo cittadino. La mappa che pubblichiamo qui sotto, rappresenta con i colori caldi i comuni aretini che sono rimasti sotto a questa media, con quelli freddi i comuni che l'hanno invece superata.

Nel comune di Arezzo la percentuale si ferma al 4,75. Nel 2016 erano infatti 11mila 840 i residenti stranieri, di questi sono diventati aretini a tutti gli effetti in 562. Percentuale più bassa a Cortona: qui in 93, ovvero il 3,95 per cento sono diventati "nuovi" cortonesi. In Valdarno e in Valtiberina le percentuali superiori, anche se rapportate a valori assoluti inferiori. A Cavriglia per esempio, i neo cittadini sono stati 48, ovvero il 10,39 per cento dei residenti; a Terranuova sono stati in 81, ovvero l'8,52 per cento. Sansepolcro sfiora il 9 per cento con 152 nuovi cittadini su 1701 residenti; a Capresi 11 stranieri hanno chiesto e ottenuto la cittadinanza su 112, e anche a Sestino si sfiora il 10 per cento con 13 nuovi sestinesi. In Casentino ci sono piccoli comuni che nel 2016 non hanno avuto nuovi cittadini, come Montemignaio, Ortignano e Chiusi della Verna. Altri come Capolona o Castel Focognano dove la percentuale è stata superiore all'8 per cento, doppiando così la media nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ovviamente i dati non danno il polso della situazione per quanto riguarda l'integrazione e non mettono in luce le situazioni positive o quelle negative. Mostrano solo quanti sono i nuovi aretini che vengono, o hanno origine, da altri paesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento