Il nuovo Calendario della Misericordia sulla protezione dell’infanzia

Presentato questa mattina il nuovo calendario 2019 della MIsericordia di Arezzo dedicato alla prevenzione pediatrica. All’incontro, nel salone conferenze della Misericordia, alla presenza di molti volontari, hanno preso parte alcuni relatori di spicco, oltre al Governatore della Misericordia di Arezzo Antonio Bilotta, tra cui Massimo Mandò, responsabile emergenza ASL Area Vasta,  Giovanni Poggini, dell’associazione Medici Pediatri; la signora Nera Martelli, dell’Unicef.
Tutti hanno sottolineato come il problema degli incidenti stradali e domestici nei bambini abbia assunto ormai una dimensione di assoluto rilievo pubblico.
Basti pensare che nel nostro Paese 1 ricoverato su 5 in età pediatrica è dovuto a un incidente. Tra i bambini d’età fino a 4 anni oltre il 60% di questi incidenti accadono tra le mura domestiche. Gli incidenti cumulativamente intesi rappresentano in Italia la prima causa di morte nell’infanzia tra 1 e 14 anni d’età. Solo nella nostra città, i numeri dicono che in pratica circa 2 bambini al giorno afferiscono al pronto soccorso per incidenti di vario genere.
Purtroppo è parimenti dimostrato come il problema causale originario di gravi se non addirittura mortali conseguenze per i bambini consista altrettanto spesso nell’inconsapevole o negligente trascuratezza degli adulti di riferimento, normalmente i genitori stessi. Come avviene con il caso emblematico delle cinture di sicurezza dei sedili posteriori delle auto, dove il bimbo viene alloggiato senza allacciarle, nella convinzione che lì sia comunque più protetto: quando poi dall’incidentistica specifica si rileva come purtroppo resti proprio lui il più vulnerabile in questi casi e che per evitargli ogni conseguenza negativa sarebbe bastato allacciarla anche a lui quella cintura (come peraltro la normativa prevede)!
Anche riguardo ai provvedimenti più immediati da prendere come primo soccorso c’è molta disinformazione: il dottor Mandò in persona ha ricordato come ancor oggi quasi tutti ignorino la pur elementare regola di comportamento da tenere in caso di ustioni ai bambini, incidente tra i più diffusi nelle abitazioni (tipico quello da sversamento di liquidi bollenti vari): entro 15 secondi dall’incidente esporre la parte ustionata ad acqua corrente di rubinetto, a 15 gradi di temperatura (che è la temperatura media annuale dell’acqua d’acquedotto), per almeno 15 minuti. E ciò è sufficiente almeno per bloccare la progressione del danno da ustione, consegnando ai sanitari che arrivano con l’ambulanza un piccolo paziente senz’altro curabile molto meglio.
Il dottor Poggini ha portato il punto di vista suo e dei colleghi Pediatri nell’elogiare l’iniziativa, esortando al moltiplicarsi di azioni divulgative simili, in quanto far sì che gli adulti (i genitori) siano più formati e più informati è la prima forma di protezione del bambino. E tutti gli enti preposti o che, com’è il caso della nostra Misericordia, traggano ispirazione proprio dall’aiuto portato ai più deboli possano così concorrere all’affermarsi di una vera e propria “comunità educante”.
L’occasione è stata propizia per mostrare in pubblico anche il notiziario n 97, cioè il giornale-rivista della nostra Associazione, nell’uscita invernale a colori, che ha coinciso con quella del nuovo calendario: nei prossimi giorni il giornalino arriverà in tutte le case dei soci spedito per posta, mentre il Calendario resterà ritirabile gratuitamente presso la nostra sede.
A titolo di anteprima, alleghiamo in fondo a questo articolo il pdf della pagina 26 del giornalino, dove un apposito articolo spiega in dettaglio proprio le motivazioni alla base della scelta tematica del Calendario 2019 dedicato alla prevenzione in pediatria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento