Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità

"Il museo dell'oro non è uno scherzo, il sindaco Ghinelli si informi"

Sulla questione del Museo dell'Oro interviene anche Alessia Gualdani, presidente pro tempore della Consulta Provinciale degli Orafi di Arezzo. "Ho letto con stupore - dice - le dichiarazioni del sindaco Ghinelli rese ieri sul Corriere d’Arezzo in...

ALESSIA_GUALDANI

Sulla questione del Museo dell'Oro interviene anche Alessia Gualdani, presidente pro tempore della Consulta Provinciale degli Orafi di Arezzo. "Ho letto con stupore - dice - le dichiarazioni del sindaco Ghinelli rese ieri sul Corriere d'Arezzo in merito al progetto del Palazzo dell'oro di cui tutti parlano e nessuno, a suo dire, conosce i contenuti.

In realtà, il contenuto del progetto fu ben definito all'interno del piano integrato Piuss e, proprio per la sua valenza, fu reputato meritevole dei finanziamenti a supporto della sua realizzazione. Peraltro lo stesso è stato nel tempo oggetto di concertazione tra i vari attori istituzionali Regione Toscana, Comune di Arezzo, Camera di Commercio, Fraternita dei Laici, e la referente di settore Consulta provinciale degli orafi di Arezzo. Tutti ne conoscono i contenuti.

Come presidente della Consulta, che rappresenta le quattro Associazioni della produzione , contando nel settore orafo 1250 aziende, delle quali 720 aventi sede nel Comune di Arezzo, rinnovo l'auspicio che Arezzo possa essere riconosciuta come "la città dell'oro", credendo fortemente che un luogo fisico (si chiami esso Palazzo, Museo, Mostra, poco importa), dove il turista possa toccare con mano le nostre creazioni e la nostra grande tradizione, possa solo arricchire la nostra città. Ad Arezzo abbiamo, infatti, una collezione "Oro d'Autore" unica al mondo , realizzata dalle aziende di Arezzo su disegno di artisti del calibro di Gio e Arnaldo Pomodoro , Salvatore Fiume, Pietro Cascella ed altri ( www.orodautore.it ), che avrebbe potuto trovare in quel luogo fisico la giusta collocazione e valorizzazione.

Lungi da noi fare scelte che competono esclusivamente alla politica, ma aver contribuito in questi anni alla stesura di quel progetto ci dà il diritto non tanto di vederlo realizzato, ma almeno di non essere ridotto a scherzo. Scelga, pertanto, il sindaco Ghinelli sull'opportunità o meno di realizzare il Palazzo dell'Oro e se vorrà e avrà del tempo sarò a sua disposizione per chiarirgli ciò che è il settore orafo di Arezzo, i propri progetti e i propri risultati; e magari lui potrà spiegarmi cos'è il Sarchiapone visto che sono nata vent'anni dopo quello sketch".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il museo dell'oro non è uno scherzo, il sindaco Ghinelli si informi"

ArezzoNotizie è in caricamento