Il convegno pastorale annuale "La vita cristiana" a La Verna

La Chiesa aretina-cortonese-biturgense, guidata dal suo Pastore - l’arcivescovo Riccardo Fontana – dal 31 agosto al 2 settembre si incontrerà al Santuario de La Verna per il convegno pastorale diocesano annuale “La vita cristiana”. Tre giorni...

vescovo-fontana

La Chiesa aretina-cortonese-biturgense, guidata dal suo Pastore - l’arcivescovo Riccardo Fontana – dal 31 agosto al 2 settembre si incontrerà al Santuario de La Verna per il convegno pastorale diocesano annuale “La vita cristiana”.

Tre giorni di studio, di riflessione, di programmazione per l’anno 2016 e, naturalmente di preghiera – aperti a tutti coloro, consacrati e laici, che vivono la Chiesa locale con impegno e partecipazione e che si adoperano a far sì che essa sia sempre una Chiesa aperta, attenta all’ascolto e in perenne cammino - con un fil rouge che accompagnerà l’intero convegno: il tema della Misericordia, proposto da papa Francesco per il Giubileo straordinario che inizierà l’8 dicembre di quest’anno per concludersi il 20 novembre 2016.

Un tema – quello della Misericordia – che contraddistingue anche la sesta Lettera pastorale che l’arcivescovo Fontana presenterà ufficialmente lunedì 31 agosto (ore 10.30), “La vita cristiana nella sequela di Gesù”, e che, tra le varie suggestioni in cui è articolata, richiama ciascuno di noi ad abbandonarci incondizionatamente all’amore di Dio, alla Sua Misericordia.

“(…) Forte è la tentazione di giudicare la storia con categorie puramente umane, dimenticando che siamo figli di un Dio sul quale puoi sempre contare. Misericordia significa la capacità di Dio Padre di non sgomentarsi neppure di fronte a tragedie ritenute immani. La riflessione sapienziale sulla storia del Novecento, dove ci furono due guerre mondiali accanto ad un numero esorbitante di conflitti e due totalitarismi scoraggianti, mostra che neppure quei due mali tremendi arrestarono la misericordia di Dio. Il Misericordioso nostro Dio ci aiutò a ricostruire le coscienze e le cose, attraverso uomini e donne di buona volontà. (…) Quanto ci vorrà a noi cristiani per imparare a non avere paura? La misericordia di Dio è una risorsa estrema, cioè tale che non vi sia niente di più grande, di più efficace. La Scrittura ci insegna che la stessa scala di Giacobbe con cui è raffigurata la possibilità di accedere a Dio, è preceduta dalla lotta che Giacobbe non si rifiuta di far contro l’ignoto, restandone sì segnato, ma potendosi vantare di non aver avuto paura. E’ la fede del padre Abramo che sale sul monte con il figlio Isacco da immolare, pronto a farlo per obbedienza, ma sicuro che Di non vuole il male della sua discendenza. Ancora oggi ‘sta scritto sul monte Dio provvede’. Questa è la misericordia: ti puoi fidare di Dio”. Sarà don Dario Vitali, professore ordinario di Ecclesiologia presso la Pontificia Università Gregoriana, ad aprire i lavori del convegno con la sua stimolante “Riflessione sulla misericordia”; il secondo giorno dom Roberto Fornaciari, monaco camaldolese, inviterà a riflettere con “La Bolla di indizione dell’anno santo della misericordia: liturgia e carità” (1 settembre, ore 9) e successivamente, in vista del sinodo sulla famiglia del prossimo ottobre, vi sarà una tavola rotonda sulla percezione attuale del matrimonio cristiano nel territorio aretino.

Nel pomeriggio dello stesso giorno, don Gianfranco Formenton tratterà il tema “Proposta diocesana per l’iniziazione cristiana”, presentando un nuovo metodo catechistico dedicato ai bambini più piccoli e che ha già ricevuto una viva considerazione da parte dell’Ufficio Catechistico nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il terzo giorno (2 settembre, ore 9) la Lectio Divina guidata dal nuovo Guardiano de La Verna Padre Francesco Ruffato, OFM, sul tema “La Misericordia secondo Francesco” concluderà le relazioni ufficiali del convegno.

Farà seguito – secondo la tradizione della diocesi – una comunicazione dell’arcivescovo con i trasferimenti dei parroci e dei nuovi incarichi diocesani, assieme ad altre comunicazioni che riguardano la vita dell’intera diocesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento