Attualità Centro Storico / Piazza San Domenico

Il cardinale Mario Grech incontra la Chiesa aretina a San Domenico

Domenica 4 luglio, il cardinal Mario Grech incontra la Chiesa diocesana nella Basilica di san Domenico, ad Arezzo. Alle 18 Messa in Cattedrale

La Chiesa aretina-cortonese-biturgense incontra il cardinale Mario Grech, Segretario generale del Sinodo dei Vescovi, domenica 4 luglio. Luogo dell’incontro la basilica di san Domenico, in continuità con la sede che ha ospitato le congregazioni generali dei lavori sinodali. Appuntamento alle 16, interamente trasmesso in diretta dall’emittente diocesana Telesandomenico (canale 85 - streaming all’indirizzo www.tsdtv.it/live); al termine, una processione fino alla Cattedrale per la celebrazione dell’Eucarestia e l’insediamento del nuovo Consiglio pastorale diocesano.

All’iniziativa del 4 luglio sono invitati tutti i sinodali e i membri degli organismi diocesani, per esprimere il ringraziamento al Signore per il dono del Sinodo che la Diocesi ha celebrato dal 2016 al 2019.

Il Sinodo diocesano è stato avviato poco dopo il Convegno ecclesiale nazionale del 2015, sulla spinta del discorso alla Chiesa italiana che papa Francesco pronunciò nella cattedrale di Firenze.  Dopo un lungo lavoro di ascolto, si è arrivati al «Liber synodalis» che raccoglie anche alcune decisioni, come quella di organizzare il territorio della diocesi in Unità pastorali, e quella di una «Chiesa ministeriale», valorizzando la molteplicità di servizi che i laici svolgono nella vita delle comunità.

Adesso che i documenti sono approvati, inizia l’applicazione del Sinodo: dopo aver arato il terreno, dopo la seminagione, è il momento della mietitura. «Ho intenzione di fare – dice il vescovo Riccardo - quello che era stato previsto: andare ad aiutare i miei preti sul territorio, il laicato e gli organi partecipativi di ogni parrocchia. Si riparte».

Il cardinal Mario Grech è nato nel 1957, a Qala, nell’isola di Malta. Ordinato presbitero nella cattedrale di Gozo dal vescovo Nikol Cauchi, si è licenziato in Diritto Canonico e Civile presso la Pontificia Università Lateranense di Roma e, nel 1998, ha conseguito il Dottorato in Diritto Canonico presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino.

Tornato a Gozo nel 1988, nominato docente di Diritto Canonico presso il Seminario, ha iniziato a lavorare nel Tribunale Ecclesiastico, poi nominato vicario giudiziale e, al contempo, nominato giudice presso il Tribunale metropolitano di Malta. Membro del Collegio dei Consultori e delle Commissioni diocesane per la Teologia, la Famiglia e le Comunicazioni Sociali, ha svolto la sua attività pastorale in Cattedrale, a Victoria, nel Santuario di Ta 'Pinu, nella parrocchia di Ta' Ker?em e nella parrocchia di San Lorenzo.

Mons. Grech è stato giudice istruttore nel Processo diocesano per la beatificazione di Madre Margherita Debrincat e di Mons. Giuseppe De Piro. Papa Benedetto XVI lo ha nominato vescovo di Gozo il 26 novembre 2005. Presidente della Conferenza Episcopale Maltese dal 2013 al 2015. Mons. Grech ha svolto visite pastorali alle comunità maltesi, ai sacerdoti e ai missionari negli Stati Uniti e in Canada (2008), in Brasile (2009), in Australia (2011) e in Perù (2018). Il 2 ottobre 2019 Papa Francesco lo ha nominato Pro-Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi e Amministratore Apostolico della Diocesi di Gozo. È stato membro del Sinodo Speciale per l’Amazzonia (2019). Dal 28 aprile 2020 è Membro del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani. Il 15 settembre 2020 Papa Francesco lo ha nominato come Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi. Creato cardinale nel Concistoro del 28 novembre 2020.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cardinale Mario Grech incontra la Chiesa aretina a San Domenico

ArezzoNotizie è in caricamento