I vini di Ornina al Castello di Valenzano, magia a tavola

Sarà una cena a base di magia. Gli ingredienti sono davvero fiabeschi: atmosfera da sogno, un castello incantato, vini di una terra sospesa nel tempo. Ottavo e terz'ultimo appuntamento di “A cena con il produttore”, l'evento del circuito...

marco-biagioli

Sarà una cena a base di magia. Gli ingredienti sono davvero fiabeschi: atmosfera da sogno, un castello incantato, vini di una terra sospesa nel tempo.

Ottavo e terz'ultimo appuntamento di “A cena con il produttore”, l'evento del circuito promosso dalla Strada del Vino Terre di Arezzo è fissato al Castello di Valenzano (Valenzano, comune di Subbiano) e vedrà protagonisti i piatti del ristorante locale in abbinamento ai vini dell'azienda agricola casentinese Ornina (Ornina, Castel Focognano), presentati dal produttore. Quota di partecipazione: 30 euro.

Il menù

Antipasto

Mousse di ricotta calda con crema di asparagi e uovo di quaglia

Primo

Gnocchetto di pane con ragu di piccione e zenzero

Secondo

Stinco di maiale all'Ornina su polenta di grano quarantino

Dessert

Pera nel vino

Castello di Valenzano

castello-valenzano2

Un luogo speciale, le cui radici affondano nel primo millennio della Storia: il primo nucleo del castello di Valenzano sorse tra la fine del IX e l'inizio del X secolo come torre di vedetta. Fu ampliato successivamente, di proprietà di nobili Longobardi, i quali ne dividevano le terre con i monaci Camaldolesi dei monasteri del Sasso e di Selvamonda. All'inizio del '200 le bandiere di Arezzo sventolavano dall'alto delle torri della costruzione. Dopo la sconfitta di Arezzo nel 1289 a Campaldino con i guelfi di Firenze, Valenzano subì il saccheggio e le violenze dei vincitori. Passò poi ai Tarlati, ai Senesi, ai Grisolini e ai Rondinelli, che lo tennero fino all'Ottocento.

Oggi ospita, oltre al ristorante, anche una residenza d'epoca. Un grande parco come cornice, il silenzio del Casentino e all'orizzonte i monti del Pratomagno.

Serviamo - si legge nel sito - specialità toscane, con pasta fatta in casa, verdure prodotte in loco, carni di qualità certificata e acqua purissima che sgorga da una antica fonte.

Il ristorante ha un occhio di riguarda per chi ha intolleranze al glutine e i bambini sono i benvenuti, con portate studiate su misura.

L’atmosfera unica, l’ampio parcheggio, i grandi e caratteristici saloni rendono il Castello di Valenzano un posto ideale per grandi eventi quali cerimonie, matrimoni, fiere, convegni e meeting aziendali.

castello-valenzano1

Castello di Valenzano

Loc. Valenzano, 97 - Subbiano (AR)

Tel. 0575 487294

www.castellodivalenzano.it

Azienda agricola Ornina

Il Casentino è una piccola Borgogna. Escursioni termiche che donano aromaticità ai vini, un terroir che si contraddistingue per l'eleganza dei prodotti. Marco Biagioli, assieme alla sorella Claudia, dal 2008 conduce l'azienda Ornina, nel comune di Castel Focognano. Tre ettari e mezzo di vigneti incorniciati da antichi boschi per una raccolta di bassa resa e grande soddisfazione. Marco è enologo, il suo obiettivo è quello di donare al Casentino il prestigio che merita, essendo luogo particolarmente vocato per la produzione di vino. Gli ingredienti? Passione, poesia, nessun artificio e il recupero di antichi vitigni autoctoni, decimati - anni fa - dalla Fillossera: sangiovese, canaiolo, ciliegiolo, colorino, pugnitello e trebbiano. A questi ne sono stati aggiunti di alloctoni: riesling, traminer aromatico, pinot nero, pinot grigio e moscato.

Quattro le etichette proposte dall'azienda: il Vallechiusa rosso, Igt Toscana da uve sangiovese, canaiolo, merlot, trebbiano e malvasia, che matura in acciaio e in parte (30%) in barrique e affina tre mesi in bottiglia; il Vallechiusa bianco, dato da sauvignon blanc, trebbiano, malvasia, che matura in acciaio otto mesi per completare l'affinamento di due mesi in bottiglia; il Trigono, anche questo un Igt rosso, composto prevalentemente da sangiovese (85%) e completato da canaiolo, ciliegiolo e pugnitello: un vino che fa 18 mesi di legno piccolo (barrique da 225 litri e botti da 400) e poi affina in vetro un altro anno; l'Ornina, sangiovese all'80% e malvasia nera per il 20, che fa un anno di barrique e un altro di bottiglia.

claudia-biagioli-ornina

Azienda agricola Ornina

Indirizzo: Strada per Ornina, 121 52016 Castel Focognano

E-mail: info@ornina.it

Web: www.ornina.it

A cena con il produttore è un progetto di:

Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio e logo Vetrina Toscana. Informazioni ed esercizi aderenti su www.vetrina.toscana.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VETRINA TOSCANAconfesercenticamera-commercio-logoLOGO CONFCOMMERCIO 2010

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento