rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Attualità Pescaiola / Via Galileo Ferraris, 29

Punto di riferimento all'ingresso della città, è chiuso da anni. A settembre l'hotel Truciolini torna all'asta

Finora sono andati deserti tutti i tentativi di vendita e l'offerta minima è scesa dai 3 milioni del marzo 2021 ai 745mila euro di oggi. La speranza è che stavolta ci sia un acquirente con i soldi e buone idee per il rilancio

A settembre torna in vendita l'ex hotel Truciolini e l'augurio è che stavolta si manifesti un compratore con i soldi e qualche buona idea per rilanciarlo. Non è impossibile, però è complicato. Lo stabile va completamente ristrutturato e si trova in una zona dal destino incerto, con il rudere dell'ex Lebole poco distante e il progetto di riqualificazione della famiglia Carrara che per adesso resta solo su carta. E' vero che Arezzo Fiere e la nuova casa di cura San Giuseppe sono praticamente adiacenti, ma per raggiungerle a piedi bisogna schivare accuratamente la tangenziale per non rischiare l'osso del collo. 

Sorto nel 1963, come campeggia nell'insegna all'ingresso, l'albergo è stato per anni un punto di riferimento all'ingresso della città, sfruttando la sua posizione strategica lungo il raccordo autostradale che collega Arezzo al casello di Battifolle. Poi la crisi si è abbattuta come una mannaia sul settore ricettivo e da poco meno di un decennio l'hotel ha chiuso i battenti.

Finora sono stati infruttuosi tutti i tentativi di vendita, con la base d'asta che è scesa dai 3 milioni di euro del marzo 2021 ai 745mila euro di oggi. L’edificio è composto da due corpi di fabbrica in laterizio e calcestruzzo, con un piano seminterrato e quattro piani fuori terra. La superficie esterna è rifinita con piastrelle di monocottura di colore rosso e intonaco.

albergo truciolini

Tutto l’immobile, come detto, necessita di manutenzione, compresa la ex tabaccheria adiacente all'albergo. Al piano seminterrato le tramezzature, le finiture interne e gli impianti devono essere ancora completati; al terzo piano, sull’intradosso del solaio del soffitto e sulle pareti perimetrali di numerosi ambienti, è presente della muffa causata da infiltrazioni di acqua proveniente dal tetto. Inoltre è necessario che tecnici specializzati verifichino lo stato di manutenzione di tutti gli impianti per accertarne il corretto funzionamento, in conformità con le normative vigenti.

Le operazioni di vendita sono affidate all'advisory Itasset e riguardano anche tutto il mobilio presente all'interno: tavoli, banconi, elettrodomestici, elementi d'arredo, fino a bottiglie di vino e spumante, un karaoke, un seggiolino Chicco per l'auto, una bicicletta mountain bike Shimano e due macchine da scrivere d'epoca di marca Olivetti e Remington. 

Il prossimo appuntamento con il banditore è fissato per il 28 settembre. La speranza è che l'asta non vada deserta di nuovo e che l'ex Truciolini possa tornare in vita, magari cambiandone la destinazione d'uso, in modo da festeggiare i sessant'anni dall'apertura senza il cartello della vendita giudiziaria appiccicato alla porta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto di riferimento all'ingresso della città, è chiuso da anni. A settembre l'hotel Truciolini torna all'asta

ArezzoNotizie è in caricamento