Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Hot Yoga Therapy. Il calore che fa bene al corpo

Finalmente anche ad Arezzo sarà possibile provare e cimentarsi con l’ “hot yoga therapy”, che sbarca per la prima volta anche nella nostra città venerdì prossimo 9 ottobre insieme all’istruttore internazionale Boris Bazzani presso lo Studio...

hot_yoga

Finalmente anche ad Arezzo sarà possibile provare e cimentarsi con l' "hot yoga therapy", che sbarca per la prima volta anche nella nostra città venerdì prossimo 9 ottobre insieme all'istruttore internazionale Boris Bazzani presso lo Studio Postural Yoga Therapy di Simona Barbagli (Via Fulvio Croce 14 Arezzo - zona ex Garbasso).

Si tratta di una disciplina già diffusa negli Stati Uniti ma che finora era possibile praticare in Italia solo a Milano, Bologna, Pordenone e Milano Marittima.

Nella giornata di venerdì Bazzani terrà 3 lezioni della durata di 90 minuti ciascuna, alle 10,30, alle 13,30 e alle 16.

Hot, perché la temperatura per svolgere la lezione oscilla tra i 36 e i 38 gradi. Therapy, perché sfruttando i benefici dello Yoga legati a quelli del calore, si ottengono benefici: posturali, emozionali ed estetici.

La lezione di Hot Yoga Therapy dura 90 min, è stata studiata per essere adattata a diverse tipologie di pubblico ed è consigliata sia ai neofiti che a chi pratica già da tempo.

L'organizzazione delle posizioni si adatta a vari livelli di abilità, intensità e patologia. Vengono proposte diverse ASANA (posizioni Yoga), sempre bilanciate tra parte anteriore e posteriore per consentire una migliore stabilità della colonna vertebrale.

Lavorare in una sala con una temperatura elevata, dove all'inizio il calore viene vissuto come un limite, migliora la concentrazione e l'attenzione su noi stessi, diminuisce il livello di stress, consente di aumentare il coefficiente di elasticità ed aiutata ad eliminare le tossine, favorendo il processo di purificazione. Consigliamo un abbigliamento leggero, la pratica a piedi nudi, un telo abbastanza grande o un tappetino personale e mai in sala senza una bottiglia grande di acqua, perché anche se le pause per bere sono scandite dall'insegnante, ognuno deve seguire le esigenze del proprio corpo.

hot_yoga1Quando il corpo deve guarire aumenta la sua temperatura interna. Questo avviene perché quando la temperatura interna sale le difese immunitarie risultano rafforzate. Il sistema immunitario è in stretta relazione con la temperatura; se questa scende di 1 °C la risposta diventa più debole del 30%, se questa sale di 1 °C aumenta del 500/600%. Questo accade perché migliorano le funzioni di ogni singolo globulo bianco e non perché aumenta il loro numero. Questo miglioramento delle difese avviene perché:

  • migliora la circolazione sanguinea

  • aumenta l'attività enzimatica
  • Il sangue arterioso trasporta ossigeno, sostanze nutritive ed enzimi ai 60 milioni di cellule che costituiscono il nostro corpo ed inoltre quello venoso elimina anidride carbonica e sostanze di scarto. Quando il corpo si scalda le vene e le arterie diventano più elastiche attivando una vasodilatazione e quindi aumentando la portata di sangue. Il sangue inoltre si fluidifica scorrendo meglio all'interno di esse. I Globuli bianchi difendono il nostro organismo da aggressioni esterne come virus e batteri e quindi una buona circolazione permette a questi di raggiungere facilmente le parti più lontane del corpo.

  • Le nostre cellule funzionano grazie ad una serie di reazioni chimiche derivanti da sostanze che si combinano tra di loro. Perché queste reazioni avvengano ad una velocità pari a quella che ci serve per preservare la vita è necessaria la presenza di enzimi. Gli enzimi catalizzano e velocizzano le reazioni dando vita a reazioni come scomporre gli alimenti durante la digestione, l'assimilazione di sostanze nutritive, l'espulsione di prodotti di scarto, il ricambio cellulare ecc. Gli enzimi, che vengono prodotti all'interno della cellula, diventano più attivi quando la temperatura raggiunge i 37° ed in questo caso velocizzano esponenzialmente le loro funzioni.

Calore e cancro Le cellule cancerose, ad esempio, si riproducono più facilmente a basse temperature ed in condizioni anaerobiche (carenza di ossigeno). L'ossigeno è trasportato dal sangue che a basse temperature scorre meno per via della vaso costrizione dei vasi e della densità del liquido. Per prevenire è necessario elevare la temperatura che attive delle cellule Killer naturali che aggrediscono le cellule cancerose. Se la temperatura del corpo è bassa i danni cellulari non sono riparabili hot_yoga2Calore e andropausa Nell'uomo l'invecchiamento riduce la produzione di androgeni (ormoni) come ad esempio il testosterone e questo provoca l'accumulo di grasso viscerale. Il grasso viscerale è inoltre la principale causa delle malattie definite da sindrome metabolica. Per normalizzare la secrezione di testosterone è necessario stimolare le ghiandole surrenali, due ghiandole del peso di 5/6 grammi che, regolate dal cervello, secernono diversi ormoni. Se la loro funzione subisce un calo si hanno notevoli ripercussioni anche per la salute. Calore e longevità Tra le sostanze prodotte dalle ghiandole c'è anche il DHEA un marcatore di longevità. chi ha una quantità elevata di questo ormone vive più a lungo. Calore e Stress Lo stress abbassa la temperatura corporea. Inoltre lo stress iperattiva le ghiandole surrenali che si esauriscono limitando la produzione ormonale (testosterone e DHEA) Calore e dimagrimento La maggior parte dell'energia consumata giornalmente è legata al metabolismo basale che è la quantità di energia consumata a riposo. quando la temperatura si abbassa di 1 °C il metabolismo diminuisce del 12%. Un persona consuma in media 2000 calorie di cui 1400 (70%) derivano dal metabolismo basale. quindi una riduzione del 12% equivale a circa 168 Kcal. Una passeggiata di 30 minuti consuma circa 100/120 Kcal. Aumentando la temperatura di 1 °C il metabolismo aumenta in proporzione e quindi si ha un dispendio energetico del 12% in più. Per mantenere il corpo caldo è necessario attivare i muscoli che migliorano il tono e o la massa. Un'attività che attiva la muscolatura in un ambiente con la temperatura elevata amplifica i benefici. Se inoltre i muscoli lavorano producono acido lattico che stimola l'ipofisi che attiva la produzione dell'ormone della crescita (GH) che favorisce la proliferazione cellulare, ossea e matabolica. Calore e muscoli ed ossa Il colore migliora la circolazione e di conseguenza il trasporto di sostanze che serviranno a nutrire i muscoli aumentandone la funzione e le ossa. Sia gli uni che gli altri migliorano la loro funzione se vengono sollecitati con attività fisica atta a migliorare la forza muscolare. quindi l'attività fisica praticata in un ambiente caldo agisce sulla circolazione e stressa muscoli ed ossa migliorandone la funzione. Inoltre le sostanze tossiche prodotte dall'organismo verranno espulse più velocemente dal corpo. Calore e cervello Anche il cervello verrà irrorato efficacemente prevenendo problematiche legate alla demenza o alla perdita di memoria. La circolazione unita alla produzione ormonale amplifica i benefici. Calore e diabete Nel caso del diabete quando vengono attivati gli enzimi si ha un miglioramento della funzione dell'insulina diminuendo il tasso di zucchero nel sangue. Calore e la pelle Il calore diventando più attivo provoca un più rapido ringiovanimento cellulare. Se il ricambio è più attivo anche la pelle migliora apparendo più tonica e depurata. Per informazioni: tel 333-5234316 simona.barbagli@email.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hot Yoga Therapy. Il calore che fa bene al corpo

ArezzoNotizie è in caricamento