Attualità

Torna l'hospice: da maggio 7 posti ad Agazzi. Ceccarelli e De Robertis: "Poi la sede definitiva al Pionta"

I consiglieri aretini hanno incontrati i vertici della Asl: "Dalla Regione Toscan in arrivo 1,3 milioni di euro per sistemare una palazzina del Pionta"

C'è una prospettiva per l'hospice di Arezzo, che ormai da tempo cerca una sede definitiva, dopo i trasferimenti dei pazienti avvenuti a seguito della pandemia. La spiegano attraverso una nota i consiglieri regionali aretini del Pd: "Arezzo riavrà l'Hospice, il luogo dedicato al sistema di cure palliative per accompagnare i malati terminali".

Ieri, il capogruppo del Pd in Consiglio Regionale Vincenzo Ceccarelli e la presidente della quarta commissione Lucia De Robertis hanno incontrato i rappresentanti dell'azienda sanitaria ed è stata prospettata una soluzione temporanea da 7 posti, a partire dal mese di maggio, nell'istituto di Agazzi. Nel frattempo sarà definito il progetto per il recupero di una delle palazzine del Pionta che diventerà la sede definitiva.

"Per la realizzazione di questo progetto - spiegano Ceccarelli e De Robertis - serviranno circa 1,3 milioni di euro che saranno resi disponibili nel bilancio regionale, come concordato con il presidente Giani. Siamo felici di essere riusciti a promuovere la soluzione di un problema così sentito dalle istituzioni e dalla comunità locale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'hospice: da maggio 7 posti ad Agazzi. Ceccarelli e De Robertis: "Poi la sede definitiva al Pionta"

ArezzoNotizie è in caricamento