Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Il gruppo Farchioni acquisisce un’area agricola in località Brolio

Agnelli: “a disposizione di quest’importante società per analizzare il piano di sviluppo previsto sul nostro territorio”.

“Ho appreso con grande soddisfazione e come ottimo auspicio per la crescita delle attività agricole legate alla trasformazione dei prodotti del nostro territorio l’acquisizione di un’area agricola all’interno del comune di Castiglion Fiorentino, in località Brolio, da parte del Gruppo Farchioni, azienda agroalimentare italiana a conduzione familiare con sede a Giano dell'Umbria molto nota per la sua produzione di olive coltivate nelle migliori zone di produzione e lavorate esclusivamente in Italia. L’ Amministrazione Comunale da parte sua sarà assolutamente a disposizione anche di quest’importante azienda per valutare il piano di sviluppo previsto sul nostro territorio che mai come in questo periodo ci rincuora sull’opportunità che il nostro territorio è ancora in grado di offrire e di attrarre". Così il sindaco Mario Agnelli all’indomani della notizia dell’acquisizione di un’area agricola in località Brolio da parte del gruppo Farchioni.  Tra il gruppo Farchioni e le Bonifiche Ferraresi spa, è nata una joint venture per la produzione e commercializzazione dell’olio. Bonifiche Ferraresi spa è un’azienda agricola italiana attiva nella produzione e commercializzazione di prodotti agricoli, è l’azienda più grande d’Italia, dal giugno 2017 è quotata in borsa.  Questa joint venture riguarda 800 ettari di nuovi oliveti, di cui 200 già presenti in Toscana, le cui cultivar sono Leccino, Leccio del Corno, Maurino e Pendolino, con una produzione media nella fase di piena produttività di 12 qli di olio ad ettaro. Importanti investimenti tecnologici verranno, poi, realizzati nel gruppo agricolo con il supporto della Farchioni olii spa. L’azienda realizzerà circa 4 frantoi in Italia, previsti in Toscana, Umbria, Puglia e Lazio con una tecnologia altamente specializzata ed innovativa, che a livello agricolo sarebbe impossibile sostenere, evitando comunque, di alterare l’equilibrio ambientale,  preservandolo e contribuendo così ad aumentare la “green economy” del territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gruppo Farchioni acquisisce un’area agricola in località Brolio

ArezzoNotizie è in caricamento