Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Green pass: l'ipotesi di allargare l'obbligo a tutti i dipendenti pubblici

Non solo ai lavoratori di Regione e Comuni, potrebbero essere interessati anche magistrati, membri delle forze dell'ordine

E' di grande attualità il tema dell'estensione del green pass a nuovi settori, dopo che è stato reso obbligatorio nell'ambito scolastico. E già nel corso della prossima settimana il Governo Draghi potrebbe prendere misure in questa direzione. D'altronde segnali molto chiari sono stati dati dal ministro della Pubblica ammnistrazione Renato Brunetta, che vorrebbe - come riporta Today - allargare l'obbligo a tutti i lavoratori.

Tuttavia c'è l'ostacolo della non uniformità d'intenti nell'Esecutivo. "Se si procederà per tappe - spiega oggi il Corriere della Sera - che sembra la soluzione sulla quale più facilmente si potrebbe trovare un compromesso, il primo passo sarà un decreto legge che estenderà l’obbligo del green pass a tutto il pubblico impiego e ai lavoratori di quei settori del privato dove esso è già previsto per i clienti (bar, ristoranti, cinema, teatri, palestre e piscine, trasporti a lunga percorrenza)".

In sostanza, il primo step sarebbe quello di allargare l'obbligo a tutti gli altri dipendenti pubblici, perché la maggior parte di loro (circa 2 milioni di persone) è già interessata da questa prescrizione; si tratta di sanitari, personale Rsa, dipendenti di scuola e università. L'estensione riguarderebbe i lavoratori dei ministeri, i dipendenti delle Regioni, dei Comuni e di tutti gli altri enti pubblici, compresi militari, magistrati, forze dell'ordine.

Dopo di che, ipotizza il Corriere, verrebbero coinvolti lavoratori del settore privato. A partire da quelli che operano in esercizi aperti al pubblico, in cui già vige l'obbligo di certificato verde per l'ingresso dei clienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass: l'ipotesi di allargare l'obbligo a tutti i dipendenti pubblici

ArezzoNotizie è in caricamento