Attualità Via Baldaccio D'Anghiari

La giunta comunale di Arezzo: "Ferma condanna per il raid al Campaccio, porteremo nuovi fiori"

Anche la senatrice leghista Tizia Nisini interviene: "La vigliaccheria di questi gesti  dimostra l’assenza di cultura e la mancanza di senso civico"

“Esprimiamo la nostra più ferma condanna per il vile episodio che ha avuto come teatro uno dei luoghi simbolo della nostra città e ci riferiamo al Campaccio, che una volta ospitava il cimitero degli ebrei di Arezzo, e dove l’altra notte sono stati distrutti degli omaggi floreali che solo pochi giorni fa avevamo deposto per ricordare l’orrore della Shoah”.

Queste le parole della giunta comunale i cui componenti, in una nota, si definiscono “particolarmente addolorati per  la gravità del gesto, che offende le coscienze di tutti i cittadini, ma anche fiduciosi che quanto prima gli autori di questa infame azione siano individuati ed assicurati alla giustizia per una punizione esemplare. Sarà nostra premura ripristinare subito la situazione deponendo nuovi fiori sul cippo che ricorda orrori e sofferenze che nessuno deve mai dimenticare e tanto più infangare”.

La condanna di Tiziana Nisini

Sull'episodio, denunciato oggi dal consigliere Caneschi, interviene anche la senatrice della Lega Tiziana Nisini, ex assessore del Comune di Arezzo. Questi sono, secondo Nisini, "atti da cui prendere le distanze e da condannare. La vigliaccheria di questi gesti  dimostra l’assenza di cultura e la mancanza di senso civico. Ennesima dimostrazione è il vile attacco ad un simbolo della storia come il cimitero ebraico di Arezzo.
Mi auguro che questi delinquenti vengano al più presto riconosciuti e consegnati alla giustizia. Vorrei solo far riflettere ed invitare  a non dimenticare questi gesti: ogni volta che accadono, offendono la storia del nostro Paese da qualsiasi parte la si intendano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giunta comunale di Arezzo: "Ferma condanna per il raid al Campaccio, porteremo nuovi fiori"

ArezzoNotizie è in caricamento