menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Perché le Poste restano aperte solo tre giorni a settimana?"

Nota del Gruppo consiliare Rinnovamento per Caprese. “Abbiamo deciso di far sentire la voce dei cittadini di Caprese alla dirigenza di Poste Italiane”, esordisce Fabio Santioni

Nota del Gruppo consiliare di Caprese Michelangelo Rinnovamento per Caprese. “Abbiamo deciso di far sentire la voce dei cittadini di Caprese alla dirigenza di Poste Italiane”, esordisce Fabio Santioni. “ E’ intollerabile che ancora oggi l’ufficio postale del nostro comune sia aperto solo tre giorni alla settimana. Con l’inizio della pandemia e le strette misure adottate contro la diffusione del Coronavirus, le Poste Italiane avevano predisposto chiusure a giorni alterni di diversi uffici postali ma nei giorni scorsi molti hanno ripreso il loro normale funzionamento. Non comprendiamo perché la stessa cosa non sia avvenuta per l’ufficio di Caprese”. “Ricordiamo che l’ufficio postale rappresenta, per una comunità come la nostra, un presidio indispensabile per la vita quotidiana di cittadini e imprenditori e questo orario a giorni alterni causa notevoli disagi agli abitanti di Caprese: lunghe code, assembramenti al di fuori dell’ ufficio, attese e rinunce per l’impossibilità di accedere ai servizi in queste condizioni. Disagi amplificati dall’arrivo della stagione invernale. Se si pensa che la popolazione di Caprese è composta prevalentemente da persone anziane e fragili, appare chiaro il danno che questa scelta produce alla nostra comunità.” “ Non comprendiamo il comportamento di Poste Italiane, che solo pochi mesi prima dell’inizio della pandemia dimostrava vicinanza agli Enti Locali e in particolare ai piccoli comuni, impegnandosi non solo a non chiudere alcun ufficio, ma addirittura ad implementarli e potenziarli nei loro servizi, ed invece oggi, a soli pochi mesi di distanza da tali impegni, la stessa azienda tarda a ripristinare l’ordinario funzionamento di alcuni di questi.” “Ci auguriamo che , approfittando dell’emergenza in corso, non si tenti di realizzare quel piano di razionalizzazione e chiusure di alcuni servizi già proposto qualche anno fa e che il ricorso al TAR aveva impedito.” “ Rappresenteremo il problema dell’ufficio postale di Caprese in tutte le sedi istituzionali opportune, soprattutto se questo non dovesse risolversi a breve. Intanto chiediamo direttamente alla direzione di Poste Italiane“ chiude Santioni a nome del gruppo Rinnovamento per Caprese “ di ripristinare quanto prima il funzionamento sei giorni su sei dell’ufficio ubicato nel nostro territorio.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento