Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

Giornata del malato, le celebrazioni in Duomo

Oltre 200 persone hanno assistito alla Santa Messa officiata dal vescovo Riccardo Fontana

Celebrazione al Duomo di Arezzo dell’importante, simbolico giorno dedicato a tutti gli ammalati, gli infermi e – in senso generale – i più bisognosi. Partecipano molte misericordie da tutta la provincia.
Una processione che sembra infinita: pazienti da moltissimi istituti, pubblici e privati, ciascuno con i propri accompagnatori, sono stati appena scortati da nostri mezzi e autisti e volontari intervenuti dalle molte sedi delle misericordie da ogni zona della provincia.
In questo modo oltre 200 (duecento) ospiti bisognosi hanno potuto usufruire dell’opportunità di assistere alla Santa Messa che il nostro Vescovo Riccardo Fontana sta officiando dentro la splendida cornice della nostra cattedrale, per celebrare questa XXVIII edizione della "Giornata mondiale del malato".

È stata la volta anche di molte altre associazioni di volontariato, nonché dei gruppi e pulmini di svariati istituti di cura e/o riabilitazione, che – sotto l’alto coordinamento della pastorale sanitaria della diocesi, con Unitalsi – hanno concorso a garantire il corretto e sicuro svolgimento di tutte le operazioni di affluenza e di deflusso di pazienti, accompagnatori, soccorritori e automezzi da trasporto sanitario, riunitisi per l’attesa funzione religiosa.

Lo schieramento degli automezzi in attesa sul sagrato del Duomo, nonché dei labari e dei vari stemmi di rappresentanza dentro la chiesa e fuori, danno solo una vaga idea di cosa sia e di quali emozioni smuova assistere dal vivo a tanta partecipazione.

Un bel giorno per il mondo della solidarietà, a ricordarci che tutti dovremmo intenderlo un valore prioritario non solo in occasione di una simile ricorrenza, bensì anche in ogni altro momento dell’anno.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata del malato, le celebrazioni in Duomo

ArezzoNotizie è in caricamento