menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata internazionale dell'epilessia: attivo il "Punto di ascolto telefonico"

Nell’Unità Operativa di Neurologia dell'Ospedale San Donato di Arezzo, diretta da Giovanni Linoli, esiste ormai da molti anni il Centro Epilessia dell’età evolutiva e adulta, attualmente coordinato dalla Rosita Galli

Lunedì prossimo, 8 febbraio, sarà la Giornata Internazionale dell'Epilessia (internationalepilepsyday.org). E' promossa dalla Società Scientifica International League Against Epilepsy e dall'Associazione Internazionale dei Pazienti International Bureau for Epilepsy, e sostenuta dalla Lega Italiana Contro l'Epilessia (LICE) e la Fondazione Lice, con lo scopo di promuovere tra i cittadini la consapevolezza su questa patologia.
La finalità è quella di evidenziare la necessità di una migliore comprensione della malattia, facilitare l'accesso alle cure delle persone affette e superare le barriere culturali e sociali che, in certi contesti, vengono erette nei confronti dell'epilessia.
Nell’Unità Operativa di Neurologia dell'Ospedale San Donato di Arezzo, diretta da Giovanni Linoli, esiste ormai da molti anni il Centro Epilessia dell’età evolutiva e adulta, attualmente coordinato dalla Rosita Galli.
Una solida collaborazione con l'Associazione “Arezzo per l'Epilessia”, permette inoltre di estendere il sostegno ai pazienti e l’informazione alla popolazione, anche al di fuori del contesto strettamente sanitario.
Per promuovere questa iniziativa, la prossima settimana sarà attivo il “Punto di ascolto telefonico”. Le persone interessate potranno telefonare alla Segreteria della Neurofisiopatologia 0575 255228, secondo i seguenti orari:
- lunedì 08/02 dalle 9:30 alle 12:30 (Martina Guadagni),
- martedì 09/02 dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 16:30 (Rosita Galli),
- giovedì 11/02 dalle 9:30 alle 12:30 (Daniela Marino).

Si potrà lasciare il proprio recapito telefonico ed essere ricontattati dal neurologo, oppure, se la richiesta ha carattere di urgenza, si può chiedere di parlare direttamente con il medico presente.
Purtroppo, a causa della pandemia da coronavirus, quest’anno non è stato possibile organizzare iniziative informative con incontri diretti con la popolazione, come abitualmente è avvenuto negli anni passati, grazie alla collaborazione con l'Associazione “Arezzo per l'Epilessia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento