rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Attualità Centro Storico / Piazza Poggio del Sole

“Giornata dei bambini scomparsi”. L'evento targato Telefono Azzurro e l'incontro con gli studenti

Sono due gli appuntamenti previsti per la giornata. La prefettura, insieme a Telefono Azzurro, ha organizzato un approfondimento online mentre i poliziotti incontreranno gli studenti

Il 25 maggio ricorre la “Giornata internazionale dedicata ai bambini scomparsi”, in ricordo del piccolo Ethan Patz, che venne rapito a New York il 25 maggio del 1979.

"La scomparsa di minori - fanno sapere dalla prefettura di Arezzo - è un fenomeno allarmante nel nostro Paese e rappresenta per le prefetture, per le forze di polizia e per gli enti impegnati nelle attività di ricerca, una situazione che deve essere gestita sempre senza ritardi e senza tralasciare alcun ambito di indagine".

Nel quadro delle attività di sensibilizzazione per la “Giornata internazionale dedicata ai bambini scomparsi”, il commissario straordinario del governo per le persone scomparse ha concordato con il dipartimento per le politiche della famiglia della presidenza del consiglio dei ministri la messa in onda di uno spot sulle reti Rai e la sua pubblicazione sui siti delle amministrazioni dello Stato, al fine di mantenere alta l’attenzione sul fenomeno.

Nella stessa giornata ad Arezzo si svolgerà un evento, organizzato da Telefono Azzurro, al quale parteciperanno autorità, esperti nazionali ed internazionali, che potrà essere seguito anche online, collegandosi al sito: www.azzurro.it.

Studenti a confronto con la polizia: l'incontro

La questura di Arezzo ha organizzato un incontro con gli studenti delle prime classi dell'istituto tecnico industriale statale “Galileo Galilei” di Arezzo, ai quali verranno consegnati un segnalibro e una brochure informativa realizzati dal dipartimento della pubblica sicurezza.   

L'incontro tratterà tematiche importanti quali la violenza domestica e di genere, il cyberbullismo e altri odiosi fenomeni. In campo ci saranno le donne e gli uomini della divisione anticrimine, dell'ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e dell’ufficio di gabinetto della questura, nonché della polizia postale e delle comunicazioni, che cercheranno di fornire ai ragazzi e ai docenti utili strumenti per evitare e riconoscere il fenomeno in tempo. Gli agenti informeranno i giovani su tutti i canali a disposizione per chiedere aiuto o per avere informazioni. “La polizia di Stato - fanno sapere dalla questura - da sempre attenta a tutelare le fasce più deboli e in particolare i minori, dal 2000 ha aderito al network internazionale dell’Icmec (International Centre for Missing & Exploited Children) attivando il sito italiano per i bambini scomparsi – it.globalmissingkids.org., gestito direttamente dalla direzione centrale anticrimine, dove possono essere reperiti consigli e informazioni, nonché consultati i casi di minori scomparsi in tutto il mondo. La scomparsa delle persone, soprattutto dei minori, rappresenta sempre una situazione che deve essere gestita rapidamente e senza tralasciare alcuna possibilità di ricerca. Al riguardo esistono delle linee guida emanate dal commissario straordinario del Governo per le persone scomparse e i piani provinciali di ricerca adottati dalle prefetture. Si ricorda che oltre al numero unico di emergenza 112, esiste il numero unico europeo 116000, che è il servizio dedicato ai minori scomparsi gestito per conto del ministero dell'interno dalla onlus “Il Telefono Azzurro”. La linea telefonica fornisce un canale di ascolto ed aiuto per dare supporto a bambini e adolescenti che pensano di fuggire e orientamento ai genitori di minori scomparsi”.

Alle 12 del 25 maggio il questore della provincia di Arezzo, Maria Luisa Di Lorenzo, incontrerà studenti e docenti presso l'Itis “Galileo Galilei” a conclusione della giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Giornata dei bambini scomparsi”. L'evento targato Telefono Azzurro e l'incontro con gli studenti

ArezzoNotizie è in caricamento