Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Gioco d'azzardo: 481milioni spesi dagli aretini. Castiglion Fiorentino comune virtuoso: risparmiati 5,3 milioni

Secondo i dati dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli la spesa totale in provincia di Arezzo è cresciuta di 3 milioni nel 2017 rispetto all'anno precedente. Ma ci sono territori in controtendenza

481milioni di euro.
E' questa la cifra che gli aretini hanno riversato per le scommesse e il gioco d’azzardo nel 2017.
Una quantità di denaro particolarmente ingente che supera di circa 3 milioni quella relativa al 2016 che (478milioni di euro).

Le cifre sono quelle fornite direttamente dalla Agenzia delle Dogane e Monopoli (AAMS) e diffuse dalla responsabile Anci Toscana ludopatie Simona Neri, sindaco del comune di Laterina Pergine Valdarno.

19 comuni su 36 hanno segnato degli incrementi di spesa rispetto all'anno passato mentre, i restanti 17 hanno prodotto un risparmio di 11.399.858 euro.
Maglia nera per il comune di Arezzo dove nel 2017 sono stati spesi oltre 3,4milioni di euro in slot, scommesse a gratta e vinci. Seguono Cortona (1,9milioni), San Giovanni Valdarno (1,8 milioni), Poppi (1,7 milioni) e Foiano della Chiana (1,5milioni).

Tra i virtuosi invece spicca il risultato di Castiglion Fiorentino dove, stando ai dati, rispetto al 2016 è stata registrata la più alta riduzione di spesa per raccolta giochi della provincia di Arezzo.
Comparando infatti i dati del 2016 con quelli del 2017 il calo è pari a 5.377.005 euro

"Nel 2016, a Castiglion Fiorentino, la spesa pro capite è stata di 1.888,23 euro per abitante mentre la cifra di raccolta totale ammonta a quasi 25 milioni di euro (24.943.545,36) - fanno sapere dall'amministrazione di Castiglion Fiorentino - Dall’indagine emerge anche che il 50% di attività riguarda i giochi di abilità mentre i video giochi si fermano al 17%, le lotterie istantanee 11%, le scommesse sportive a quota fissa 8% e il lotto si ferma al 7%. In questi giorni è arrivata l’ultima indagine che mette a comparazione i dati del 2016 con quelli del 2017 dove si evince la grossa riduzione di spesa per la raccolta giochi con un meno 5.377.005 euro".

spesa-media-2

Particolarmente significativo è anche l'indice di spesa pro capite per quello che concerne il gioco d'azzardo in provincia di Arezzo. Sono sei i comuni della provincia dove la quantità di denaro riversata nel gioco d'azzardo è superiore alla media toscana.
Si tratta dei comuni di: Civitella in Valdichiana (2.414 euro pro capite), San Giovanni Valdarno (1.945 euro pro capite), Arezzo (1.819 euro pro capite), Cortona (1.739 euro pro capite), Sansepolcro (1.727 euro pro capite) e Foiano della Chiana (1.697 euro pro capite).

spesa-pro-capite-gioco-2

I comuni invece dove è aumentato maggiormente il denaro investito in attività legate al gioco d'azzardo sono: Poppi (+285 euro), Talla (+230 euro), Badia Tedalda (+159 euro), Foiano della Chiana (+158 euro), San Giovanni Valdarno (+108 euro).

aumento-spesa-pro-capite-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo: 481milioni spesi dagli aretini. Castiglion Fiorentino comune virtuoso: risparmiati 5,3 milioni

ArezzoNotizie è in caricamento